Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
L'Airone sul filo...
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

OMBRA

Gradino occupato
marciapiede pure
di ombra occupante
che stride e urla in silenzio
perché non vista... ignorata.


Vedi coperta
cartone per coprirsi o...vuoto bevuto
perché differenziato è
dal vissuto.


Cultura del separare
e dividere e pure riciclare
nel nome del benessere
che quell'ombra non riguarda
perché è benessere
aver cestino da rovistare.


Passando passante si volta...
forse è cultura del differenziare?


È rifiuto o vivente...?
Poco conta se è ombra.


Passando passante si volta
e sdegna
non rovistando...
in coscienza.



Share |


Poesia scritta il 15/06/2017 - 00:31
Da Paolo Pedinotti
Letta n.412 volte.
Voto:
su 11 votanti


Commenti


Non trovo parole per ringraziarvi... amiche e amici che dedicate tempo a leggere e commentare il mio semplice pensiero...
grazie.... grazie ... mille stelle a voi.
Permettetemi un angolo riservato che voglio condividere con tutti Voi.
Oggi per prima volta ho lettolo primo commento di Maria fatto su un mio pensiero scritto.
Oggi Maria di conosco... ti leggo ... ho pregato e sperato che questo momento accadesse....
Sono onorato lusingato felice di avere aperto e letto il tuo amorevole commento.
Sono felicissimo che quel che indirettamente ci eravamo detti, oggi si è realizzato.
Grazie grazie grazie....
Piacere Maria, io sono Paolo.
E bello bello bello averti qua.
Un abbraccio fortissimo ma forte forte....
Sono felice.
E bello essere o meglio sentirsi parte di questa stupenda famiglia.
Una bnotte a tutti Voi e un grazie a te...... Maria.

Paolo Pedinotti 16/06/2017 - 00:58

--------------------------------------

Ciao Paolo come stai?

Oggi ti commento un prima pagina e non più un commento da regia.


Trovo la tua poesia profondamente vera

questa è la società di cui siamo circondati...


tanta apparenza ma dentro un cuore vuoto e tanta indifferenza


Trovo tanta riflessione...ma anche giusta ahimè considerazione del genere umano.


A te complimenti e un abbraccio
ciao caro


Maria Cimino 15/06/2017 - 23:59

--------------------------------------

La tua poesia è profondamente vera...un quesito che merita risposte adeguate, il mondo va' avanti a differenziare le cose nel progresso e nell'avidità si perde il senso reale e quell'ombra che quasi scompare ha bisogno di rovistare solo per mangiare...ignorato e invisibile ti guarda e la coscienza si apre...a quel punto è solo lui che ti insegna quanto la vita sia grande al di là della differenziata! Bellissima e condivido ogni verso...la tua sensibilità coglie e va oltre. Complimenti Paolo un abbraccio *****

margherita pisano 15/06/2017 - 23:11

--------------------------------------

passando passante
ormai, Paolo, nn fa più notizia
aumentano, si impoveriscono, ci impoveriamo, nn c'è più nulla di diverso, di eccezionale che non riguardi anche noi

in ogni caso, profonda...

laisa azzurra 15/06/2017 - 19:59

--------------------------------------

L'ombra delle nostre azioni potrebbe essere inquietante, intensa e significativa, complimenti

genoveffa frau 15/06/2017 - 19:25

--------------------------------------

L'ombra che fa parte di noi e ci segue anche nella nostra parte peggiore.Stupenda poesia.

antonio girardi 15/06/2017 - 16:12

--------------------------------------

molto profonda e una denuncia vera

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 15/06/2017 - 11:36

--------------------------------------

Molto bella e profonda Paolo ,bellissima la chiusura.5*

Paolo Perrone 15/06/2017 - 11:22

--------------------------------------

È una sferzata all'indifferenza umana, la tua bella poesia.Con la penna si possono denuncuare tante precarietà e col tuo scritto tu hai denunciato l'uomo, che guarda oltre i problemi dell'esistenza.

Teresa Peluso 15/06/2017 - 09:45

--------------------------------------

Insensibilità e cinismo ci impediscono di guardare oltre il nostro naso. Non mi piace questo mondo e a quanto pare, non piace nemmeno a te caro Paolo. La poesia invece mi piace molto, molto sentita e sincera. Complimenti.

Ken Hutchinson 15/06/2017 - 09:10

--------------------------------------

Ombra è una poesia molto ben espressa che punta il dito sull'indifferenza, su chi può e fa finta di non vedere. Eppure molti degli invisibili hanno una storia un passato civile e la società del consumismo li ha messi alla porta. Bravissimo Paolo!

Paolo Ciraolo 15/06/2017 - 09:00

--------------------------------------

Molto profonda, scritta nel tuo stile inconfondibile. Sono quelli che la cinica società considera gli invisibili e così facendo la società sta implodendo nell' indifferenza più bieca
Bravissimo
Nicol
*****

Nicol Marcier 15/06/2017 - 07:43

--------------------------------------

Quell'ombra non si può ignorare...hai ragione. Condivido

Sabry L. 15/06/2017 - 07:32

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?