Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il Caso....
All'amico...
Arriva da lontano...
Stelle cadenti...
AMARCORD...
LA SCERTA di Enio 2...
Giocare con le parol...
Tramonto ad oriente...
Chiudendo bene gli o...
Ascolta il vento....
presso un castello...
Lasciare...
I due volti della no...
SENSAZIONI...
QUANTI PERCHE'...
Evanescenza...
Le piccole anime...
Ti cercherò...
Senza via d'uscita...
TROPPE NOEMI...
Rondini...
Solstizio d'estate...
inquietudini le mie ...
Dolcemente ti dirò...
INFERNO ROSSO...
Quando guardi il cie...
Campidano...
lei temeva il buio...
Un esempio da... non...
Domani è un altro gi...
C'è chi dipinge la ...
Non hanno età...
PIOVE SUR BAGNATO (...
Dolce Carezza...
Spensieratezza...
Come un subacqueo...
HAIKU...
E' oggi il giorno mi...
Sconosciuto...
Dietro i tuoi occhi...
Aquila...
Curriculum Vitae...
Il treno...
Vestiti...
SARO' DI TE...
Risveglio...
VIAGGI DIVERSI...
Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Nòtt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si può dire grazie s...
L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...
Francisca...
Un dolce per te...
Mizzeca!...
Figlia mia...
NA SERA DORCE DE PER...
Due cuori e un'anima...
SHOPPING...
Una mano che mi rega...
Riflessi di seduzion...
L\'attimo!...
FEDELE SPECCHIO DEL ...
Poetic forms...
Suadente e nostalgic...
ACCENDI I TUOI SOGNI...
MONOLOGO A ME ...
L'oracolo...
caparbiamente sorda...
Fuggire...
Nell'orto...
Giugno......
Il pianeta dell'Amor...
LEGGENDA PERSONALE...
LI SOGNI di Enio 2...
Un folletto bizzarro...
con gli occhi chiusi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Abbandonato dalle circostanze

Il sole cala
e io sono sempre più triste.
Il sangue pulsa
e io sono sempre più arrabbiato.
Nessuno pensa.
Nessuno mi pensa.
Abbandonato dalle circostanze
mi riverso nel mio abitacolo:il mio pensiero.
Penso,penso,penso.
È l'unico modo che ho per parlare.
In questo mondo non troverai traccia delle mie parole.
Sono passato in silenzio perché avevo paura della Cattiveria.
Una nemica ostile di cui mai ti potrai fidare.
Sono fragile, questo si era capito.
Non sono speciale, questo era scontato.
Sono un'anima rotta che urla l'aiuto di questa società mediocre.
Urla perché nessuno riesce a sentire.
Nessuno sente.
Nessuno mi sente.
Nessuno...
Corde pizzicate dal destino,
eventi veloci che donano felicità ai molti.
E io sempre qui.
Triste,sempre più triste.
Sono un palazzo privo di fondamenta,
che sta per crollare sotto gli sguardi indifferenti,
sotto queste stelle che mi hanno abbandonato da tempo.
Senza forza per continuare,
decido di intraprendere questo volo audace verso un mondo diverso,
dove forse qualcuno mi capirà.
Un volo sconosciuto all'interno della mia anima perché alla vita non si rinuncia mai.
Un volo che mai cambierà questo mondo.
Un singolo evento non renderà mai limpido un mare inquinato dall'odio


Share |


Poesia scritta il 21/06/2017 - 21:35
Da Simone Grillante
Letta n.323 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


L'indifferenza del mondo non aiuta ma mai arrendersi , lottare sempre con dignità e fierezza, tristemente bella

genoveffa frau 23/06/2017 - 09:20

--------------------------------------

Grazie a tutti dei complimenti

Simone Grillante 23/06/2017 - 07:23

--------------------------------------

Molti si sentono così.E tu Simone sei riuscito a descriverlo perfettamente.Il voler scappare a volte ci viene quasi d'obbligo ma è improduttivo.Non ci resta che il rifugio della nostra mente cercando di attutire i rumori del mondo

Mirko Faes 22/06/2017 - 21:02

--------------------------------------

La sensibilità ferita la fa da padrona in questa poesia densa di emozioni e fortemente intrisa di soggettivismo. Complimenti per la poesia. Non ti buttare troppo giù. Giulio Soro

Giulio Soro 22/06/2017 - 18:29

--------------------------------------

Purtroppo la società in cui viviamo è quella che descrivi...ma bisogna aver molta pazienza nelle cose e soprattutto cercare di fare comunque quel che ci fa stare bene al di là della gente che non sa ascoltare e capire... Il fatto che tu scriva è già una bella reazione a tutto ciò e un modo per liberare l'animo dalla pesantezza. Continua a farlo insieme ad altre cose che ti possono gratificare! Ma non fermarti!
Questo è il modo migliore per ovviare ad una realtà che fa soffrire!
Tantissimi auguri....

Alessia Torres 22/06/2017 - 16:24

--------------------------------------

Urla "piano "
Chi nn ha orecchio, ha cuore

laisa azzurra 22/06/2017 - 11:50

--------------------------------------

è un urlo verso un mondo indifferente purtroppo troppo spesso si fa finta di non sentire

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 22/06/2017 - 08:23

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?