Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
A MIRELLA...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

futti futti cu Signuri pirduna a tutti...

Lo vide li al mercato
girava tra la gente
sembrava un po’ intontito
non molto intelligente


ma era ben vestito
pareva fosse nobile
insomma un buon partito
per il suo agire ignobile


gli andò vicino e disse
mio nobile signore
vorrei che lei vedesse
quant’è grande il mio cuore


la vede sta gallina
davvero è un gran tesoro
tranquilla ogni mattina
depone un uovo d’oro


lo so lei può pensare
che sono tutto matto
perché la voglio dare
ma casa ne ho altre quattro


vedrà ch’è un buon affare
ed avrà presto un tesoro
non resti più a pensare
un uovo al giorno d’oro


sornione allora il nobile
gli disse non è male
quant’è il realizzabile
per avere l’animale


il furbo contadino
gli chiese tre denari
lo so ch’è un po’ pochino
ma non sono un uomo d’affari


il nobile : non male
gli porse il suo dovuto
si prese l’animale
sparì dopo un minuto


felice il contadino
Dio ch’era stato forte
ne compro di buon vino
ed arrivo dall’oste


mostrandogli il denaro
gli chiese quanto vino
e l’oste: vai via o sparo
è falso gran cretino.



Share |


Poesia scritta il 25/06/2017 - 18:57
Da andrea sergi
Letta n.331 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


grazie Giulio ciao

andrea sergi 27/06/2017 - 18:33

--------------------------------------

Ritmata quasi una filastrocca. Davvero molto bella. Giulio Soro

Giulio Soro 27/06/2017 - 17:17

--------------------------------------

grazie Rocco,ciao

andrea sergi 27/06/2017 - 11:15

--------------------------------------

UNA PIACEVOLE SEQUELA SCRITTA CON ACUME.
LIETA GIORNATA.
*****

Rocco Michele LETTINI 27/06/2017 - 10:43

--------------------------------------

grazie Antonio e grazie Grazia,ciao

andrea sergi 26/06/2017 - 16:28

--------------------------------------

Spesso chi crede di fregare rimane proprio lui fregato. Una filastrocca scritta scritta con versi scorrevoli, piacevole alla lettura! Un saluto!

Grazia Denaro 26/06/2017 - 16:22

--------------------------------------

Imbrogliare per restare imbrogliati.Il poeta Esopo riderebbe divertito per la tua splendida poesia.

antonio girardi 26/06/2017 - 13:27

--------------------------------------

ringrazio Giancarlo,Teresa,
Paolo,NIcol,Francesco,Mirko
Graziana,Maria e naturalmente
Adriano,ciao

andrea sergi 26/06/2017 - 10:38

--------------------------------------

Caro Andrea, devo cancellare i tuoi ringraziamenti, che ti prego ripubblicare, perchè stranamente sforano invadendo la pagina centrale. Cari saluti

Adriano Martini 26/06/2017 - 09:32

--------------------------------------

Forte Andrea
beh bella lezione...scritta in maniera
simpatica e spiritosa.

Un abbraccio Andrea ancora rido


Maria Cimino 25/06/2017 - 23:43

--------------------------------------

Bella,simpatica, originale.*****

Graziana Bonavero 25/06/2017 - 22:57

--------------------------------------

Mi sono divertito a leggerla.E questo mi succede di rado,quindi....complimenti

Mirko Faes 25/06/2017 - 20:53

--------------------------------------

In questo caso.. era meglio tenersi la gallina ah ah ah. Esilarante, molto bella.

Francesco Gentile 25/06/2017 - 20:01

--------------------------------------

Scusa volevo dire Andrea

Nicol Marcier 25/06/2017 - 19:46

--------------------------------------

Che fregatura!!!! Bella morale, caro Sergio.
Le tue poesie sono sempre molto originali, mi piacciono. Te ne ho commentate dalla tua pagina alcne altre ieri, per ricambiare il favore e conoscerti. Ho scelto quelle che mi piacevano di più.
Grazie,
ciao e complimenti!
Nicol
*****

Nicol Marcier 25/06/2017 - 19:45

--------------------------------------

Mi associo ai commenti precedenti di Giancarlo e Teresa, l'onesta paga sempre. Saluti cordiali!

Paolo Ciraolo 25/06/2017 - 19:36

--------------------------------------

Ahahah
Meglio non essere tanto furbi....

Teresa Peluso 25/06/2017 - 19:30

--------------------------------------

una storia di altri tempi molto carina e questo insegna molte cose chi andò per fregare venne fregato grazie Andrea del tuo passaggio

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 25/06/2017 - 19:17

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?