Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ED È SEMPRE LEI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
E la pioggia......
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
In cerca del caribù...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...
Lupo sdentato...
Ascolta se vuoi....
Ogni fiume segue il ...
Passerà la festa...
Cappuccetto Rosso e ...
La bocca di un crate...
Un angelo senza nome...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Mattina

Una mattina sono entrata
in quello che restava della nostra cucina
c'era la tazza un pò scheggiata
la tovaglia ingiallita
una ragnatela appesa alla finestra
tu non c'eri più.
Rimaneva il vuoto di un ricordo
la voragine che lascia una vita passata insieme
i fantasmi si erano dileguati
anch'essi stanchi di tormentarmi
allora capì quanto ero stata stupida
quanto avevo sprecato la mia giovinezza
inseguendo paure che non c'erano
e intanto il tempo passava
i campi di grano sempre più gialli
sotto la foschia d'agosto
quando ogni donna per bene sta chiusa in casa
ad accudire i figli.
Ma io non sono una donna per bene
io non voglio una famiglia
dei figli
un cane da coccolare
io voglio te
voglio la tua passione
il tuo tormento
perché siamo esseri umani
amiamo il conflitto
amiamo le incongruenze cha nascono dalle tazze di caffè
sporche lasciate sul lavandino
di una cucina che non vede più noi
in questo caldo di agosto che già si fa sogno
che io già abbandono con disperata serenità.


Share |


Poesia scritta il 01/07/2017 - 19:55
Da greta urti
Letta n.164 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Hai8 scritto una bella e profonda poesia.

antonio girardi 02/07/2017 - 12:14

--------------------------------------

stessa sorte stesso pensiero molto bella

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 02/07/2017 - 09:24

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?