Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
A MIRELLA...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Mattina

Una mattina sono entrata
in quello che restava della nostra cucina
c'era la tazza un pò scheggiata
la tovaglia ingiallita
una ragnatela appesa alla finestra
tu non c'eri più.
Rimaneva il vuoto di un ricordo
la voragine che lascia una vita passata insieme
i fantasmi si erano dileguati
anch'essi stanchi di tormentarmi
allora capì quanto ero stata stupida
quanto avevo sprecato la mia giovinezza
inseguendo paure che non c'erano
e intanto il tempo passava
i campi di grano sempre più gialli
sotto la foschia d'agosto
quando ogni donna per bene sta chiusa in casa
ad accudire i figli.
Ma io non sono una donna per bene
io non voglio una famiglia
dei figli
un cane da coccolare
io voglio te
voglio la tua passione
il tuo tormento
perché siamo esseri umani
amiamo il conflitto
amiamo le incongruenze cha nascono dalle tazze di caffè
sporche lasciate sul lavandino
di una cucina che non vede più noi
in questo caldo di agosto che già si fa sogno
che io già abbandono con disperata serenità.


Share |


Poesia scritta il 01/07/2017 - 19:55
Da greta urti
Letta n.196 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Hai8 scritto una bella e profonda poesia.

antonio girardi 02/07/2017 - 12:14

--------------------------------------

stessa sorte stesso pensiero molto bella

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 02/07/2017 - 09:24

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?