Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Con sorte a favore...

A volte vorrei capir meglio me stesso
così mi pongo davanti allo specchio
e mentre mi guardo rifletto il riflesso
perbacco mi dico ma quanto son vecchio


mi tocco i capelli ,ben pochi ,ormai bianchi
le rughe attraversan come fiume il mio viso
persino i miei occhi appaiono stanchi
è neve anche il petto ai suoi tempi villoso


però penso in fondo che sia fortunato
tra gente che soffre e patisce ammalata
di tempo io al tempo ne ho tanto rubato
aiutami sorte e ne farò ancora strada.



Share |


Poesia scritta il 25/07/2017 - 09:23
Da andrea sergi
Letta n.161 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Una poesia malinconica sul tempo che passa, sul fisico che viene meno e sui capelli che ingrigiscono. Però molto piaciuta. Giulio Soro

Giulio Soro 26/07/2017 - 09:39

--------------------------------------

Sei fortunato ,tanti non si potranno mai più specchiare, conoscevo un ragazzo col tuo nome e cognome purtroppo lui ha smesso da un pò , non è riuscito a vedere i primi solchi delle rughe, molto bella complimenti Andrea

genoveffa frau 26/07/2017 - 00:46

--------------------------------------

Il tempo scorre e a noi può essere anche un sollievo,infondo è la vita e la sua ciclicità non ci angusta

Mirko Faes 25/07/2017 - 22:15

--------------------------------------

la riconoscenza verso la Vita
o verso Dio
sai Andrea quante volte ho pensato: perchè un bambino nasci qui ed un altro nasce in un paese povero?
ci dev'essere una risposta....una che l'uomo nn possa comprendere
ma la gratitudine è d'obbligo
BRAVO!


laisa azzurra 25/07/2017 - 21:49

--------------------------------------

Bellissima e saggia poesia. Ti auguro ancora mille anni così!

Mimmi Due 25/07/2017 - 17:12

--------------------------------------

I pensieri dell'età, senza età forse.. Bellissima

Francesco Gentile 25/07/2017 - 13:19

--------------------------------------

ANDREA S. è comprensibile questo tuo chiederti del cambiamento. La vita è come un pacchetto di caramelle all'inizio ne fai una scorpacciata poi ti accorgi che ne sono rimaste poche e allora le gusti piano diligentemente e sicuramente saranno le più dolci e le apprezzerai di più. Bei pensieri ciao

mirella narducci 25/07/2017 - 12:16

--------------------------------------

Bisogna sempre ringraziare la sorte che è stata amica, facendosi conoscere pregi e difetti di una età avanzata, senza troppe sofferenze. La vita è un gioco d'azzardo...se ce la fai assaporò dolcezze sino alla fine.....in caso contrario......bhr', pensiamo al bello.

Teresa Peluso 25/07/2017 - 12:07

--------------------------------------

caro amico il petto villoso e le rughe almeno noi le abbiamo, pensa a chi non ce l'ha fatta quindi grazie sorte

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 25/07/2017 - 11:37

--------------------------------------

Una poesia tenera che riflette inquietudini e pensieri.

Vincent Corbo 25/07/2017 - 11:10

--------------------------------------

Molto bella e profonda,complimenti Andrea 5*

Paolo Perrone 25/07/2017 - 11:09

--------------------------------------

Ciao Andrea
Non ti curar degli anni che passano lasciando piccoli ricordo sul volto. Il tuo è un viso ed un corpo che hanno vissuto e che vivono ancora
Ti auguro una vita lunga e ricca di gioia
Bellissima poesia
5 stelle
Scusa se non posso votarli ma da cell non riesco ma sono lo stesso tue per la sensibilità dimostrata

Nicol


Nicol Marcier 25/07/2017 - 09:33

--------------------------------------

Bravissimo e positivissimo nella stesura di questo testo. I miei complimenti. Ti auguro una bella giornata!

Grazia Denaro 25/07/2017 - 09:30

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?