Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

il barbone

L’incontrai era un vecchio barbone
barba incolta vestito di stracci
tra le mani una bottiglia e un bastone
scarpe lercie ch’eran orbe deii lacci


mi guardò come mi conoscesse
gli occhi spenti come spento il suo viso
buttò giù due o tre colpi di tosse
alzò gli occhi mi fece un sorriso


mi arrestai cercai dentro al vestito
mi fermò con un cenno di mano
dalla bocca come un suono impastato
frasi strane pronunciate piano


alzò un poco il suo tono di voce
disse: sai non da sempre è così
è il combatter per trovar la pace
non ti pare? Suvvia dimmi si


vedi anch’io sono stato un signore
tante donne amici ricchezza
ma sai un sogno ha contate le ore
via i denari scompare l’ebbrezza


ho bussato sai a porte e portoni
ma gli amici scomparsi d’incanto
chiuse porte ormai spenti i lampioni
e confonde nel ridere il pianto


dei miei figli non so ormai più niente
non li cerco non mi hanno cercato
il futuro non è più importante
è un altro giorno come quello passato


mi guardò e una lacrima piano
nei suoi occhi ma era pure nei miei
poi sorrise mi tese la mano
non sbagliare non farlo se puoi.



Share |


Poesia scritta il 29/07/2017 - 06:33
Da andrea sergi
Letta n.130 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


ringrazio Grazia,Nicol,Antonio,Mirko e Mimmi,grazie,ciao

andrea sergi 31/07/2017 - 11:55

--------------------------------------

Molto bella, dolce e musicale.ciao

Mimmi Due 29/07/2017 - 14:25

--------------------------------------

Io ho conosciuto diversi senza tetto.Storie di persone rimaste sole al mondo dopo aver perso tutto e costretti a vivere nel degrado più assoluto.Ma ne ho conosciuto uno che viveva in strada per sua scelta,proveniva da una famiglia danarosa,che un giorno rinnegò

Mirko Faes 29/07/2017 - 13:48

--------------------------------------

Una poesia veramente toccante.Molto bravo.

antonio girardi 29/07/2017 - 13:13

--------------------------------------

Commovente e bellissima
5 stelline
Nicol

Nicol Marcier 29/07/2017 - 11:52

--------------------------------------

Parole molto toccanti le tue di grande sensibilità.

Grazia Giuliani 29/07/2017 - 10:57

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?