Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella cittÓ...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di lÓ della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchý scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

T\'immaginai

Quanti tramonti
albe , notti
Quante stelle
LÓ , tra l'ultima curva che contorna
Il tramonto
E la luna timida , figura evanescente
O mio astro rarefatto
LÓ , dove finiscono l'acque
E l'infinito nacque
LÓ , tra le foglie che giocarono col vento
E i passeri che l'accompagnarono
Quel vento, quel canto
Osarono cullarmi
Lagrime amare , mi si Ŕ stretto il cuore;
Sospiro , O mondo divino..
LÓ , dove l'ultima stella non volle cadere
Non in mezzo alla radura
O selva oscura..
LÓ,
Tra le palpebre che
Spalancate
Videro la vita
Che non vollero serrarsi
Quando la rovina scese
E questa terra
Ch'io chiamai Divina
Non arsa, arida
Non gelida o cocente
Non la chiamai fine , o vita

Dove l'ombra
Timida
Non os˛ lasciare la figura
Pianta albero o fanciullo

Dove il mio campo visivo
Decret˛ la fine
LÓ nasci tu
Mio fiore.


Share |


Poesia scritta il 04/08/2017 - 13:31
Da Ludovica Gabbiani
Letta n.135 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Saranno tre minuti che cerco le parole per scrivere quanto mi sia piaciuta questa poesia, ma non Ŕ "piaciuto" il termine giusto.. Grazie per aver condiviso la profonditÓ dei tuoi pensieri.
E.E.

Ernest Eden 23/10/2017 - 00:13

--------------------------------------

Bella. un percorso esistenziale ed introspettivo, suggestivo, che confluisce nell'esaltazione della bellezza..

Francesco Gentile 04/08/2017 - 19:55

--------------------------------------

Un fiore nato sembra per caso, un amore pi¨ probabilmente. Quanta suggestione c'Ŕ in questa poesia. Giulio Soro

Giulio Soro 04/08/2017 - 18:21

--------------------------------------

Un fiore che, nonostante le avversitÓ, si manifesta nella sua bellezza. Bello

Graziana Bonavero 04/08/2017 - 15:25

--------------------------------------

Quel fiore cosý straordinariamente bello e profumato...fa in fretta a coglierlo, perchÚ io mi sono giÓ messo in cammino...

romeo cantoni 04/08/2017 - 15:22

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?