Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ogliastra...
un fu sfogo...
Chiedilo alla luna...
La Vita è ci......
Fatalità...
Il bimbo di Hiroshim...
A Citra...
Falce di luna e d'om...
Madonna mia !...
L' ODIO E' UNA LU...
IL TEMPO DELLE CONC...
Stelle si accendono ...
NUTRIMI...
NEL PIÙ ROSEO DEI MO...
Orizzonte...
L’EREDITA’ SPARTITA ...
Tutto era sogno...
L'arte del sorriso...
alzando gli occhi...
Tutto...
Peccato di gola...
La notte...
Viaggio dentro me st...
Tutto scorre......
Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ti ho lasciata indietro

Ti ho lasciata indietro, ho scarpinato a lungo
e poi ti ho persa, eri dietro di me.
Ti muovevi con il tuo passo stanco,
cercando appoggi sugli alberi o sugli steccati.


Il sole troneggia alto nel cielo ed è sopra le nostre teste.
Cammini per agguantare un minuto, per agguantare me.
Mi trovi ancora interessante dopo questa condotta?
Hai ancora la sensazione che sono come un animale in calore?


Ci sono greggi di mucche e pecore tutt’intorno ai prati.
Le loro deiezioni mandano un odore aspro e pungente,
guardo la linea dell’orizzonte e vedo una foschia bassa, bianca.
Ti ho lasciata immancabilmente indietro.


Ora il tempo è trascorso, sono quasi in cima.
Mi fermo: guardo la valle giù, di sotto,
è stretta ma poi si allarga nella pianura dove sorge la città più vicina.
Un giorno vorrò abitare in una città così.


Un giorno vorrò che tu stessi con me,
che curassi tu il giardino, facendo spuntare i fiori,
che rassettassi il fieno e curassi degli animali,
che aprissi il tuo cuore a me.


Ma forse corro troppo con la fantasia,
tu sei lontana e io t’ho lasciata indietro,
non ho fatto nulla affinché mi raggiungessi.
Ti ho lasciata indietro.



Share |


Poesia scritta il 13/08/2017 - 10:56
Da Giulio Soro
Letta n.189 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti



Annamaria Palermo 14/08/2017 - 06:39

--------------------------------------

il tempo fugge e per gli antichi passi indietro più non torna
un saluto giuliana

giuliana marinetti 13/08/2017 - 23:35

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?