Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
LA CAREZZA...
PROVERBI in RIMA...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Amata mia...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...
Sceriffo...
Le note del tempo...
Il caro estinto...
La felicità...
L'assente...
ALLA GUIDA DELLA VIT...
ossuta resilienza...
Eppur sorridi...
Ridere...
Orme future...
Deluso...
Nel fruscio della vi...
Occhi chiusi...
Le mie gambe...
Miraggio di una infa...
UN RESPIRO....
ODE...
ALLE PORTE DEL SOGNO...
Notti magiche !...
D'inverno...
VENICE...
L'ultima gara....
Amantes...
Così poco...
l'armonia...
Il fischio del vento...
Mi hai cambiata...
TELEGRAMMA POETICO...
Tu, pallida Luna...
questi occhi...
Dove abita Amore...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ti ho lasciata indietro

Ti ho lasciata indietro, ho scarpinato a lungo
e poi ti ho persa, eri dietro di me.
Ti muovevi con il tuo passo stanco,
cercando appoggi sugli alberi o sugli steccati.


Il sole troneggia alto nel cielo ed è sopra le nostre teste.
Cammini per agguantare un minuto, per agguantare me.
Mi trovi ancora interessante dopo questa condotta?
Hai ancora la sensazione che sono come un animale in calore?


Ci sono greggi di mucche e pecore tutt’intorno ai prati.
Le loro deiezioni mandano un odore aspro e pungente,
guardo la linea dell’orizzonte e vedo una foschia bassa, bianca.
Ti ho lasciata immancabilmente indietro.


Ora il tempo è trascorso, sono quasi in cima.
Mi fermo: guardo la valle giù, di sotto,
è stretta ma poi si allarga nella pianura dove sorge la città più vicina.
Un giorno vorrò abitare in una città così.


Un giorno vorrò che tu stessi con me,
che curassi tu il giardino, facendo spuntare i fiori,
che rassettassi il fieno e curassi degli animali,
che aprissi il tuo cuore a me.


Ma forse corro troppo con la fantasia,
tu sei lontana e io t’ho lasciata indietro,
non ho fatto nulla affinché mi raggiungessi.
Ti ho lasciata indietro.



Share |


Poesia scritta il 13/08/2017 - 10:56
Da Giulio Soro
Letta n.157 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti



Annamaria Palermo 14/08/2017 - 06:39

--------------------------------------

il tempo fugge e per gli antichi passi indietro più non torna
un saluto giuliana

giuliana marinetti 13/08/2017 - 23:35

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?