Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Alla deriva

Pesanti i sassi che
la vita ci legò ai piedi
ci abissammo sconfitti
in una lotta impari
per restare a galla.
Piena di ombre
l'acqua sovrastava
i nostri corpi nudi
a ritroso nel tempo
specchiati nella trasparenza
che ci rendeva belli.
Fu il lasciarsi andare
alla balia del buio
che ci mostrò il bagliore
verso cui nuotare
e ci accorgemmo che mai
le nostre mani
si erano staccate.


Share |


Poesia scritta il 16/09/2017 - 16:44
Da Grazia Giuliani
Letta n.117 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Il mio grazie affettuoso a tutti...
Buona... Notte...


Grazia Giuliani 18/09/2017 - 23:21

--------------------------------------

Dal buio si riscopre l'importanza dello stare insieme , bellissimi versi

genoveffa frau 18/09/2017 - 13:09

--------------------------------------

Con un linguaggio metaforico originale e niente affatto scontato racconti in modo delicato ed intenso la sofferenza di un amore creduto smarrito e poi ritrovato.È quasi sempre così; bisogna toccare il fondo per poter risalire.Il tuo modo di scrivere mi piace : 5* ed i miei complimenti. Aurelia

Aurelia Strada 18/09/2017 - 06:05

--------------------------------------

Molto bella.

antonio girardi 17/09/2017 - 15:48

--------------------------------------

Come si suol dire: "Non c'è altra via che la notte per rivedere l'alba" !

Si avverte la sofferenza del vivere insieme in queste incisive parole, la resa, la voglia di riemergere e poi il ritorno a galla più forti di prima...
Intensa e di grande significato!
Buona domenica


Alessia Torres 17/09/2017 - 12:36

--------------------------------------

poesia molto sentita ,
sotto la cenere a volte rimane una scintilla!
un saluto giuliana

giuliana marinetti 17/09/2017 - 08:54

--------------------------------------

Un amore che lotta per restare unito nonostante tutto .molto bella ...

Angela Randisi 16/09/2017 - 21:05

--------------------------------------

scusa "è"...

margherita pisano 16/09/2017 - 20:19

--------------------------------------

Bellissima... solo quando ti inoltri nel buio più scuro, riesci a scorgere i primi bagliori... e un salto che fa' scorgere la bellezza della vita e dell'amore...niente è perso, ci si accorge che fili invisibili o mani si sono tenute legate per sempre.

margherita pisano 16/09/2017 - 20:18

--------------------------------------

La leggo come un amore nuovo che riesce a sconfiggere i dolori e le pene, i ricordi pesanti come macigni, di esperienze passate. Liberatoria, positiva, piena di speranza questa poesia. Ma forse è una mia interpretazione. ciaociao...5*

Spartaco Messina 16/09/2017 - 20:15

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?