Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



NEO LAUREATI di Enio2

De fòra a la città unniversitaria
du’ laureati co’ la testa in aria
uno promosso ne la chirurgia
e l’artro invece ne l’ortopedia.


Mentre annaveno a spasso ner viale
viddero uno che camminava male
tutto pe’ storto come ‘no sciancato
le gambe strette, tutto ritirato.


Ar vedello er chirurgo a ‘ntratto dice:
-Guarda come cammina ‘st’infelice.
M’è bastato de avello guardato
e so’ sicuro che s’è fratturato.-


e l’ortopedico: -Beato te beato
io invece dico che c’è propio nato
e se fai bene caso a l’andatura
t’accorgi ch’è ‘n difetto de natura.-


-Se te ce giòchi un pranzo ma, a la grassa
Jelo chiedemo a lui che j’è successo
perciò, mo senti che te dico adesso;
annamolo a ferma’ prima che passa.-


Così fermorno lì quell’infelice
pe’ chiedeje er perchè de li suoi guai
co’ tanta educazione, tanta assai
e fu er chirurgo che je parlò, je dice:


-Io so’ laureato in chirurgia.
Me so’ giocato ‘n pranzo co’ ‘st’amico
(e che sarà pure pe’ voi ve dico)
che è laureato ne l’ortopedia.


V’ho visto cammina’ così ho pensato
che ‘n incidente v’ha ridotto male
e me pare sia più che naturale
che da quello ve siete fratturato-


E la risposta de quell’infelice
fu: -Devo di’ che nun ciavete preso
e avete detto solo fiato speso.
E quest’amico vostro, che artro dice?-


Lui invece afferma e senza discussione
(v’ha visto cammina’ e s’è impuntato
che invece voi così ce séte nato)
che de sicuro è ‘na malformazione.-

-Vabbe’ voi due dovressivo sape’:
pensavo a ‘na scorreggia ma ve posso
assicura’, me so’ cacato addosso.
Mbeh, se semo sbajati tutt’e tre.



Share |


Poesia scritta il 18/09/2017 - 12:59
Da enio2 orsuni
Letta n.180 volte.
Voto:
su 10 votanti


Commenti


Mimmi Teresa Anna Angela Giulia Ken Francesco Antonio Grazia Alfonso Mary L un abbraccio collettivo e un sentito ringraziamento della vostra presenza. e tu Spartaco grazie del consiglio ma io non partecipo mai a concorsi non ho nulla da dimostrare, mi accontento di esserlo qua e ti auguro di vincere con la tua A tua madre e grazie anche a te a tutti

enio2 orsuni 20/09/2017 - 11:06

--------------------------------------

sei un grande Enioo

Mary L 19/09/2017 - 16:52

--------------------------------------

Bello il racconto ma triste la constatazione. La medicina odierna va proprio in questa direzione e noi che siamo per natura già pazienti, rischiamo per passare da dementi.
Sempre bravo. Grazie per il tuo buonumore che ci regali.

ALFONSO BORDONARO 19/09/2017 - 15:12

--------------------------------------

Un finale da morire dal ridere...
Grandioso

Grazia Giuliani 18/09/2017 - 20:27

--------------------------------------

Semplicemente stupenda non dico altro.

antonio girardi 18/09/2017 - 20:23

--------------------------------------


Beh.. meno male che esiti Enio..

Francesco Gentile 18/09/2017 - 20:16

--------------------------------------

Ma, se avesse incontrato l'astrologo di Brozzi, quello che riconosce il fuoco al tatto e la cacca al puzzo, sarebbe stato sicuramente "sgamato".... Almeno per questa sera, caro Enio, un sorriso me lo hai strappato e te ne sono grato... *****

Ken Hutchinson 18/09/2017 - 19:46

--------------------------------------

Divertente come tutte le tue, Enio. Giulio Soro

Giulio Soro 18/09/2017 - 18:24

--------------------------------------

Molto divertente, da rileggere e rileggere 5* Ciao

Angela Randisi 18/09/2017 - 18:03

--------------------------------------

Immagino la faccia dei due neo sapientoni laureati, freschi freschi di tanta teoria .... . Oltre che bravo sei spassosissimooooooo

ANNA BAGLIONI 18/09/2017 - 17:31

--------------------------------------

Che fesso sono...avevo scritto un commento chilometrico e l'ho perso per un tasto....ahahahahah... riassumo: gran barzelletta, di per sé, che farò mia, ma vorrei imparare a memoria questa poesia alla Trilussa, ma è anche mejo d'er grande poeta, perché qui oltre al contenuto spassoso, esilarante, direi godereccio, con gran finale, c'è la maestria nel mettere insieme versi con rime di ogni sorta, baciate, alternate, vicine, lontane, simmetriche e assimmetriche...insomma se tu volessi cambiare nick ti consiglierei: Il giocolliere dei versi... o Il saltimbanco delle rime. Scegli tu....ahahahah... 5* e propongo come miglior poesie, anche se ci terrei molto invece a vincere con la mia, a mia madre...vabbè, è umano! ciaociao.

Spartaco Messina 18/09/2017 - 15:45

--------------------------------------

Le tue barzellette in rima, fanno sempre sorridere di gusto.

Teresa Peluso 18/09/2017 - 15:19

--------------------------------------


Mimmi Due 18/09/2017 - 14:25

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?