Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il mio sentire di do...
orizzonti...
IL mio compleanno...
Memorie...
Luci...
NATALE...
urlo muto...
L’ARENA DEL TORERO E...
Verso l'onerosa cata...
Vorrei...
Siamo creature in ca...
Sei acqua...
Un amore speciale...
Femme fatale...
La voce del silenzio...
Da Lui mi aspetto qu...
NELL'EMOZIONE... UN ...
essentia...
Nell'immensità del m...
A mio padre...
BUON NATALE...
volo libero...
Talvolta...
Mezzogiorno d'invern...
Vigilia di Natale...
E' così vicino il ci...
A Babbo Natale...
Serata in auto con u...
FRAGILE Mistero...
La solitudine di una...
Rivivo la notte in s...
Accenti d'inverno...
Il faro....
ARIA CHE MANCA...
Falsi amori...
Mare in tempesta....
pensieri dicembrini...
LUPO SOLITARIO...
nella tela del ragno...
TORNERANNO...
....CRISTIANO sul...
quella sera...
Senza luce...
La terra è pronta...
INCHIOSTRO ROSSO...
Il Santo...
Un giorno speciale...
Cànone inverso...
NATALE S’AVVICINA d...
Il gioco dei dadi...
Insonnia...
Se avessi un francob...
Caspita!...
SOLO L'AMORE E' COMP...
Gerusalemme...
STORIE DEL FIRMA...
Buon NATALE...
Voglio essere fragil...
Raggio di sole...
Il Sonnambulo...
Il mio regalo...
Silenzio...
Spegni la luce...
ACCENDERÒ LA NOTTE...
IL tuo pezzo di mond...
Custodi di sentiment...
Space Invaders...
Natale...
La nostra vita segre...
AMICO CARO...
Grigio ore 12,00...
In quel sogno reale...
Brrrr... che freddo!...
Un presepe speciale...
L'uomo più Felice...
Abissi...
TORNA...
Ci sono ore...
Gesù di quercia...
L\\'ALBA DEL RISVEGL...
Ce ne siamo fregati...
Tra 100 o 1000 anni,...
Buono e Cattivo...
Un piccolo grande ba...
A volte per essere f...
Vera...
- Haiku - Tocco luna...
Immagine Marina...
Per te...
Verrò....
DOLCE TORMENTO...
L’innocenza del carn...
Le burla di Cappucce...
In paradiso...
un guizzo…....
IL CAPRO ESPIATORIO ...
Io e il blu...
Troppi anni dopo......
Nevica...
Le lune di Dalla...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il crepitio dell'aria

Confondo la tua voce coi miei silenzi,
il suo suono coi pensieri nascosti della mia
mente.
Chissà come fai a comporre
così
naturalmente
i fantasmi le idee i giochi i pregiudizi
i ricordi mai avuti
i progetti scomparsi sepolti
mai disegnati solo voluti
solo sentiti da questo piccolo cuore
che fa un così piccolo suono
da essere messo a tacere, messo in prigione
da tutte le ore del giorno,
le onde del mare,
che fra tutte hai scelto me.
Chissà cos'hai visto in questa pozzanghera
dove non saltano neppure i bambini,
una macchia di vetro e buio,
una finestra sulla notte
che attraversa fogli sparsi, note cadute
che non sento chiaramente
che ho smesso d'ascoltare
di provare
di volere
per odio per amore per pigrizia per sfiducia
per aspettare.
Chissà come riesci a far sentire a un sordo
il crepitio dell'aria che respira,
il fragore dell'oceano.


Share |


Poesia scritta il 26/09/2017 - 10:19
Da Ilaria Zacconi
Letta n.119 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


assolutamente meravigliosa
complimenti

laisa azzurra 26/09/2017 - 21:38

--------------------------------------

Versi molto piaciuti. Un ritmo incalzante, facilitato dalla scorrevolezza. Una poesia notevole..

Francesco Gentile 26/09/2017 - 12:49

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?