Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Bambola di perle...
Bieca introspezione...
La società si muove ...
POETI QUESTI SC...
Rame invecchiato...
OGGI HO PIANTO...
Confessioni di un gi...
Raggi d'amore...
Ai monti...
La città d'inverno...
Tempo e dolore...
Muri immensi......
illuso...
Purtroppo o per fort...
Vento....
L'amore breve...
Stato di coraggio....
PRE ISOLA DI MARY...
Amarti...
HAIKU N.1...
FUOCO...
Lucio IL GRANDE...
Rabbrividisco...
per fortuna che ho l...
Attitudine naturale...
Poesia d'Amore...
Angeli distratti...
HO AMATO...
DEMOCRAZIA di Enio 2...
...e tutto muove...
Esecuzione Capitale...
Di più...
Pianeta...
DOLCI OCCHI TUOI...
requiem...
Prima che sia giorno...
IL PENSIERO...
Onde d\'amore...
L'ultima salita...
Rime allucinate...
Domani verrà...
Te stessa......
Resilenza...
Femme fatale...
FELINO...
Labbra Rosse...
AMICA POESIA...
Discriminazione e di...
Senza risposte...
Per mio padre...
Sotto pelle...
Non te l'ho detto e ...
Nello stagno...
A Sara......
Sto al gioco...
Gabbiani....
come si chiama l'e...
PRINCIPE E PRINCIP...
UN FIORE NELLA NEVE...
Vittoria...
Quasi......
Il nostro amore...
Nostalgia...
Mai cosí tanto ti ho...
INNAMORARSI E NON MO...
Quando...
Sarà così, un giorno...
ALLORA...
ADOLESCENZA...
ER PENNACCHIO DER ...
GIADA- Prima Parte....
Di lui...
Fiammina...
Gossip...
L'orizzonte...
Stelle sbronze...
Nel vento di una ros...
Non aspettar domani...
Insolita, affascinan...
BRICIOLE...
La modestia è... l'...
Volo di gabbiani...
La poesia abita…...
Il tuo divano rosso...
IL VELIERO AZZURRO...
Orizzonte...
Violento bruciare...
Copiosa pioggia...
lasciami andare...
Graffi...
CONCHIGLIA...
Mi girano sempre le....
Cercando il mare...
A Farla Ammattire...
Tra le nuvole un pen...
ADORANDO IL PECC...
A2...
AL DI LÀ DEI TUOI OC...
altrove...
Insidiosa polvere...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

per un sì

Era maggio ed io ricordo
la mattina di quel dì.
Ero incredulo all’evento
ma ero l’uomo più felice
per aver sentito un sì.
Era maggio ed io ricordo:
era il giorno lunedì.
Mi sentivo innamorato
di un amore appena nato
perché mi dicesti: sì.
Ti sentii (che bella voce),
mi fermai e sospirai;
mi sentii colpito al cuore.
Era un colpo troppo forte,
ho rischiato di morir.
Mi tremavano le gambe,
non riuscivo a stare in piedi.
Ti volevo stretta al petto
(tanto più per non cadere).
Ero l’uomo più felice,
per avermi detto: sì.
Ti guardai (ma che bel viso),
mi fissai ad ammirarti
e da solo mi chiedevo:
sono sveglio o dormo ancor?
Ti parlai (che voce fine),
mi pareva un usignolo
ch’ era pronto al cinguettio.
Lì, rimasi imbambolato,
non sapevo cosa dire,
- sono troppo innamorato -
solamente, sussurrai.
Era maggio quel bel dì
quando il mondo si fermò
per aver sentito un sì.
Ti toccai (e quasi svenni),
mi pareva d’impazzire.
Mi sembrava tutto un sogno
quello che mi succedeva.
Ti baciai? (or non ricordo)
Mi sembrò forse di sì.
Fu qualcosa d’irreale
non sembrava realtà.
Son passati tanti anni
da quel dì meraviglioso
e io so che t’amo ancora
e quel forte batticuore
provo adesso come allora.
Ed a maggio nel ricordo
e a memoria di quel dì
io ringrazio il mio Signore
per aver sentito un sì.


Share |


Poesia scritta il 20/05/2013 - 13:07
Da Luigi Bellotta
Letta n.572 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?