Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



HOMO SAPIENZ di Enio2

L’homo sapiens lassò la condizione
de homo erectus in epoca remota
e la storia dovrebbe esse’ nota
fu quanno s’appropiò de la raggione.


Uscito da la grotta a pecorone
la mise a frutto e annò verso er progresso.
Ortre che a progredi’, lui ar tempo stesso
se dedicò ortremodo a l’invenzione.


Ma nun se contentò der cannocchiale
a elenca’ tutto dar tempo che fu
è dura. Ma è arivato a la tv
e fino qua sarebbe poco male.


Er guaio è che ne la televisione
addoprannoce certo grande acume
cià messo drento un sacco de lerciume
comiche stronze e poi tanto pallone.


E de sicuro, pe’ facce felici
o pe’ mannacce fòri de cervello
cià messo òmmini e donne, er gran fratello
e in mezzo a similari pure amici.


Embè, a seguilla ce stà da esci’ pazzo
ma l’homo sapiens tutto s’è assorbito
ar punto che oramai è rincojonito…
Mo l’homo sapiens, nun sapiens più un mazzo.



Share |


Poesia scritta il 07/10/2017 - 12:03
Da enio2 orsuni
Letta n.110 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


Papà vi ringrazia l'ho appena sentito per tel. è ancora fuori tornerà martedì e mi ha detto di abbracciarvi tutti

Sonya

enio2 orsuni 08/10/2017 - 14:17

--------------------------------------

Condivido le tue belle e vere riflessioni, siamo così condizionati da programmi che di intelligenza hanno ben poco solo per omologare il nostro pensiero diventando così tante stupide marionette.Ciao

Anna Rossi 08/10/2017 - 03:50

--------------------------------------

Ennio molto simpatica queste tua poesia,che poi nasconde una grande verità purtroppo.
Verità che tu hai ben saputo condensare nella chiusa...
Bravo!

PAOLA SALZANO 07/10/2017 - 19:50

--------------------------------------

Non sempre la troppa sapienza coincide con l'intelligenza se conduce al regresso,
simpatica nella sua ironica verità, bravissimo

genoveffa frau 07/10/2017 - 19:31

--------------------------------------

Eppure abbiamo un'arma potente,
quella di scegliere e certi programmi verrebbero chiusi, anzi nemmeno aperti!
Bravo Enio

Grazia Giuliani 07/10/2017 - 18:48

--------------------------------------

Tema complesso ma la comunicazione che comunica solo quello che vuole attraverso la televisione ha condizionato molto l'opinione delle persone.
oggi si comunica la paura attraverso attentati veri o falsi e così per tante altre cose.
La tua è un'amara constatazione sulla quale si può essere solo d'accordo.

ALFONSO BORDONARO 07/10/2017 - 16:53

--------------------------------------

Sono d'accordo con Ken, la troppa intelligenza, finisce alla scemenzaMa tu sei sempre gentilissimo al tuo occhio arguto, non sfugge nulla...tanti, li hai nominato tutti i programmi che sanno il voltastomaco... Bravissimo!!!

Teresa Peluso 07/10/2017 - 16:02

--------------------------------------

Scusa Enio
Un vero disastro

laisa azzurra 07/10/2017 - 13:25

--------------------------------------

Ma daiiiiii
Che forza
Condivido appieno. mDovremmoa nn solo per quel che concerne i programmi spazzatura...se spegnessimo la tv e ci informassimo a largo spettro, forse, riusciremmo anche a comprendere cosa ci propina la tv di stato e soprattutto perché

laisa azzurra 07/10/2017 - 13:21

--------------------------------------

ENIO....L'uomo sapiens mi sta anche bene il progresso ha portato anche tante cose buone....Quello che non va sono i cervelli di certi uomini che fanno di tutta un erba, un fascio. Ci propinano scemenze o sono idioti loro che non hanno fantasia o sono dei gran parac..i che adottano queste scelte per profitto personale o altro. La seconda ipotesi è quella più valida Sai io che faccio cambio canale o spengo e buona notte ai sonatori. Ciao

mirella narducci 07/10/2017 - 13:20

--------------------------------------

Esiste un detto che ritengo essere calzante e che recita così :" la troppa intelligenza conduce alla stupidità". Questa massima popolare, appare essere la giusta sintesi della tua poesia. *****

Ken Hutchinson 07/10/2017 - 12:58

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?