Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Caffè a tempo indete...
C'est moi....
il canto delle stell...
Senza te...
Sensibilità...
In vino veritas...
NOSTALGICAMENTE AFRI...
PALESTRE di VITA (se...
È nelle questioni ev...
So che mi guardi...
Che ne sarà di noi?...
Se la primavera dell...
Breve racconto di vi...
Alla fine...
Cuore: Edmondo De A...
SONATA FOLLE AI MIEI...
Gli abeti nella sera...
Pace...
C'E' LA RIPRESA (per...
IL MIO METICCIO...
È lei, una rosa selv...
Chi sono io?...
Lumache...
Oceani...
Cascate d'armonia...
Breccia...
La poesia rotolante...
Divina...
ESCALATION DEL NON E...
Liberati donna...
Plié d'amore...
DOLCE RISVEGLIO...
Foglio bianco...
Credere a volte. E ...
Quello che avevo spe...
Colori d'autunno...
Laggiù...
Colora le stagioni...
EMOZIONI SENSAZIONI...
Nella terra di nessu...
Rinuncia...
Tu non sorridi più...
Meretrice(C)...
DOMANI...
Due meno uno non fa ...
Sei...
Cum Quibus...
A mie spese...
La Maga nelle spire...
Volatili discriminat...
Peccato...
Apostrofe dell'incom...
Amarti significa......
Hotel Cielo stellato...
PAURA...
PICCOLE COSE...
SCOPRIMI...
Riaffioramenti...
L'anima perduta...
L'uomo l'unico ess...
Goccia dopo goccia...
SUONA CAMPANA...
Non ho...
Fa male...
Un riposo insonne...
L\'amore per la lett...
L'ultima roccia...
Mascolinità...
nella stanza del pad...
Lo Scrittore D'Oro....
Poli difformi...
Immensità...
SAN MARTINO (11 nov....
Ti sarà capitato...
E ANCORA, ANCORA, AN...
AL ROGO...
Come Peter Pan...
The end...
La folle corsa......
Novembre...
COSPIRAZIONE...
PALESTRE di VITA (pr...
L\'attimo...
C'è un cadavere nell...
Gocce...
Come gocciola la neb...
Le pentole quando bo...
L' ORA DELLA POE...
La città sepolta...
Un dono speciale...
Tempesta...
Pensiero...
BOLLA DI SAPONE...
Dove finisce il mare...
C'ERAVAMO PERSI...
che sei luna...
Doloroso ricordo... ...
LA MERAVIGLIA DELL'A...
L’orologio...
Meandri (C)...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Roma

Nei vuoti della mente
mi sovviene Roma
come una gatta astuta
restituita al passato


Ho sognato una città libera
deprimente e arrogante
una città dalle mille scope
che restituiscano antichi splendori


Roma è in attesa
di qualcuno alla stazione
tra le luci dei sottopassaggi
e i suoi topi sempre più selvaggi.



Share |


Poesia scritta il 13/10/2017 - 09:12
Da Vincent Corbo
Letta n.128 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Vero
Roma è assolutamente nel degrado più totale
e la colpa è sicuramente di noi romani
ma non dimentichiamo che siamo una città che accoglie soprattutto per "dovere" cristiano ma, magicamente, chi dorme sotto il colonnato, viene allontanato per un mancanza di decoro
si, siamo romani senza senso civico
ma nn abbiamo nessuno nelle istituzioni che ci aiuti, anzi
eppure, malgrado nn sia grillina, devo riconoscere che la sindaca sta facendo miracoli.
scusate, sfogo personale
ma splendida poesia

laisa azzurra 13/10/2017 - 20:06

--------------------------------------

Credo che il debito di Roma abbia raggiunto i 13 miliardi di euro. Sono anni che nessuno se ne cura. Roma ha ricevuto tanti soldi per il giubileo, ma dove sono finiti e così per altri eventi più o meno importanti.
Adesso ci i accorge di come è ridotta, forse i romani dovrebbero farsi l'esame di coscienza.

ALFONSO BORDONARO 13/10/2017 - 19:43

--------------------------------------

Mio marito è di Roma e mi racconta spesso di questa meravigliosa città, da lui vissuta proprio nel cuore, tra San Pietro e Trastevere, con scene che ricordano i film con Nino Manfredi. Si reputa fortunato ad essere nato e cresciuto a Roma ed oggi si reputa altrettanto fortunato a non vedere il degrado in cui è piombata. Peccato che i luoghi perdano splendore perché non si ha più il senso di appartenenza e l'orgoglio di abitarli e viverli.
Il posto lo fanno gli abitanti.
Ciao!

Millina Spina 13/10/2017 - 18:34

--------------------------------------

Roma è sempre bella ma hai ragione ci sono delle cose che non vanno come dovrebbero e l'incuria di certi quartieri è sotto gli occhi di tutti. Bella poesia. Giulio Soro

Giulio Soro 13/10/2017 - 18:20

--------------------------------------

Non posso darti ragione, perché non la conosco, però mi hai fatto un quadro speciale che mi ha dato sensazioni, magari parziali ma efficaci. Di Roma mi pare di ricordare un tuo brano in prosa, letto su altro sito...forse c'era L'Eur di mezzo, e il circo o le giostre...ma forse sbaglio. Ricordo che era bello. Un saluto...

GianMaria Agosti 13/10/2017 - 14:27

--------------------------------------

VINCENT...Hai ragione Roma dovrebbe tornare agli antichi splendori, invece è in continuo degrado soprattutto per la sporcizia è un peccato che non se ne prendano cura, le sue fontane i suoi monumenti sono alla mercè di vandali ignoranti che non capiscono l'arte e il suo valore. Al magna magna si è aggiunto il sporca sporca e non è solo un discorso romano... anche gli stranieri fanno la loro parte.

mirella narducci 13/10/2017 - 14:21

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?