Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Credere in se stessi...
Maarrakesch...
Sinfonie di Primaver...
OLTRE LO SGUARDO...
PRIMI AMORI...
Gli uomini cedono al...
CHIMICA PROFONDA...
I sogni ci rapiscono...
PRENDITI CURA DI ME...
Acqua passata...
Artista...
La dieta 2...
Il merlo...
QUANDO DORMI...
Gli occhi guardano l...
Mi lascio trasportar...
Sofferenza e amore...
PROIETTILE VAGANTE...
PUNTINI PUNTINI...
Acqua e ricordi...
È nella quiete dello...
Ed è subito sera...
Corruzione nel creat...
Il vuoto...
SIAMO PIRATI...
tic toc...
L'albero della vita...
Non è stata una vera...
La nuova Alba...
Una musa per noi...
Per amore...
Alienazione di un po...
Sciopero a singhiozz...
Notte...
Francesco Papa...
Questa sei te: Sp...
Poesia su Rita Levi ...
Vorrei che il genio ...
MAGIE...
Nel fremito di vita...
Il mondo è fatto di ...
Lo Spettro Del Nostr...
C'ERA UNA VOLTA UN B...
IL SORRISO Il sor...
Un infinito amore...
acqua...
Anche l'inferno ti s...
GOCCE...
Un breve istante, un...
vorrei sparire......
vorrei cadere...
La camicia a quadri...
Voglia di sale...
Sotto il faro spento...
'Na cosetta...
Il giorno non sempre...
Freddo(C)...
L'odore del mare...
L\'anima gemella...
LA VITA E' SOG...
Il puzzle...
Impotenza....
L'età: Il tempo la ...
SCHELETRI di Enio 2...
Il richiamo della ge...
eterno gelo...
Finchè avrà voglia d...
Il suono del vento...
Oltre ai giochi otti...
IL BOSCO...
La terra dei sogni...
S.Francesco....
Il desiderio inconsc...
Lultimo calzolaio...
Mimmo...
Un nuovo martire - G...
Io ti appartengo...
Non ci riesco....
La vita è come il ci...
Un giorno di notte...
lo ha riposto lì...
Consolazione...
Quel venticello...
Gli strani animali d...
Non servono parole...
Insonnia...
Purtroppo non è poss...
OGNUNO IL SUO MESTIE...
Ciò che voglio....
ciò trovo nel vagare...
Lettera ad Alex...
TU LE STAGIONI ...
che importa...
Il Perché...
Lacrima d'amore...
Profilo migliore...
UNA NOTTE FORSE......
IL COLORE DELLE FAVO...
Via vai...
Ho visto anni passar...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



A Genti quannu tinta è, tinta resta

(Brano in dialetto siciliano)
Nu vicciareddu, na vota, chistu mi vosi cuntari.
I pirsuni ca t’hanu fattu mali,
nun s’hana mai chiù muntiari.


A genti quannu è tinta… tinta resta!
E nenti ci poi fari, mancu si ti tagghi la testa.


Nun c’ha dari confidenza di nessuna manera!
Si ci fai beni,
ti ricambia sempri chi tinti pinzera.


Nun merita mancu nu gestu pietusu.
È pronta sempri a ricambiari
cu nu graffiu nu to musu.


Dai retta a mia!
Mancu i cani sunu accussì disgraziati.
Chisti, sunu pirsuni, chi cori arripizzati.


Ci po rialari tuttu l’oru di stu munnu.
Prima ti ridunu in facci e poi ricevi puri nu bruttu pugnu.


Mi dissi ancora ddu vicciareddu.
Taliati sempri i spaddi,
pirchi chisti delinquenti,
t’appizzanu sempri u cuteddu.


Nun c’è remissioni pi sta genti di malaffari.
Chiù bonu ti comporti,
e di chiù nun t’ha fidari!


Nun cè versu pi chisti esemplari di brutta natura.
Chi ci vo fari?
È accussì malafatta sta strana tinta criatura.
Iettila nu dimenticatoiu o na munnizza,
a genti traditura.
Nun merita pietà mancu pi menz’ura.


Chidda ca è… è.
Sta genti fatta malamenti.
Nun havi amuri, crianza proprio pi nenti.


(Brano tratto dal libro dello stesso autore: “Filastrocche magiche e disincantate, con dipinti e personaggi d’autore. Volume 4” Ediz. Youcanprint self publishing. Settembre 2015)



Share |


Poesia scritta il 17/10/2017 - 13:23
Da Vincenzo Scuderi
Letta n.170 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?