Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

inverno nel cuore...
Tempesta...
Lucida follia...
POMERIGGIO DI PULIZ...
Ritrovarsi...
COME CURVE DI SERPEN...
Per Leonie...
Impegnarsi ad odiare...
Nei tuoi pensieri...
Non giudicarmi...
Riceverai mille vite...
AMARE PER POTER...
Il Supercomputer...
sorella lacrima...
A te!...
PREMORTEM di Enio 2...
Chi ti vuol bene no...
La memoria ferro...
COSTRUIRE...
L'album dei ricordi...
Sorbole!...
Numeri....
Sinfonia...
La casa del serpente...
LA FANCIULLA DEL VEZ...
Ritorno alla Bicicle...
TEMA DI SCRITTURA CR...
Dal figlio s’impara...
Venere in versi...
Sottinteso...
Frusciante...
Ermetico...
Naufraghi...
I GIORNI DELL'AMORE...
Ti ho visto piangere...
ISTANTI...
Una carezza della qu...
Autunno - cuore in l...
Afflato di luna...
Non ti lascerò...
Vulnerabile(C)...
addio......
Caffè a tempo indete...
C'est moi....
il canto delle stell...
Senza te...
Sensibilità...
In vino veritas...
NOSTALGICAMENTE AFRI...
PALESTRE di VITA (se...
È nelle questioni ev...
So che mi guardi...
Che ne sarà di noi?...
Se la primavera dell...
Breve racconto di vi...
Alla fine...
SONATA FOLLE AI MIEI...
Pace...
C'E' LA RIPRESA (per...
IL MIO METICCIO...
È lei, una rosa selv...
Chi sono io?...
Lumache...
Oceani...
Cascate d'armonia...
Breccia...
La poesia rotolante...
Divina...
ESCALATION DEL NON E...
Liberati donna...
Plié d'amore...
DOLCE RISVEGLIO...
Foglio bianco...
Credere a volte. E ...
Quello che avevo spe...
Colori d'autunno...
Laggiù...
Colora le stagioni...
EMOZIONI SENSAZIONI...
Nella terra di nessu...
Rinuncia...
Tu non sorridi più...
Meretrice(C)...
DOMANI...
Due meno uno non fa ...
Sei...
Cum Quibus...
A mie spese...
La Maga nelle spire...
Volatili discriminat...
Peccato...
Apostrofe dell'incom...
Amarti significa......
Hotel Cielo stellato...
PAURA...
PICCOLE COSE...
SCOPRIMI...
Riaffioramenti...
L'anima perduta...
L'uomo l'unico ess...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Una tiepida scia di settembre

Una tiepida scia di settembre
invade le vie del centro,
aleggia sull'ultima moda
che sculetta impudica,
su attempati indomiti
e giovani gaudenti
che trafficano sui tasti.
Le parole dell'estate,
degli amori sospesi,
dei sogni sfumati
e dei baci mancati,
corrono su binari digitali,
più veloci del cuore,
più impazienti delle onde.
Sul viso esausto e ridente,
l'ultimo sole
è intrappolato dalle creme,
sulle braccia e sulle gambe,
il tratto indelebile
esibito come reliquia.
Trucchi, ritocchi,
parole e disegni
che trovano dimora sulla pelle,
illusi che ciò che è profondo
rimarrà in superficie,
che il tempo resti indifferente
e il cielo disoccupato,
che la bellezza
si potrà sempre vedere
attraverso gli occhi,
ignari che l'unico segno incancellabile
rimarrà scritto nell'anima.
Questa scia di settembre
sfiora i monti, i fiumi,
le chiese, i monumenti,
coglie la memoria,
l'incanto, la perfezione,
e non riesce scuotere
le coscienze distratte,
a invertire l'apparenza
in essenza,
la vanità in semplicità.
Si abbandona all'autunno
delle tremolanti foglie,
dei colori magici,
della stagione silente.


Share |


Poesia scritta il 20/10/2017 - 15:55
Da Pasquale la Torre
Letta n.147 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


L'unico segno incancellabile rimarrà scritto nell'anima. La tua poesia è una critica a tutto ciò che è superficiale e apparente, mentre la scia di settembre non riesce a smuovere le coscienze distratte, abbacinate dal bagliore fatuo dell'apparenza. Una poesia ricca di riflessioni importanti. Giulio Soro

Giulio Soro 20/10/2017 - 18:12

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?