Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Baciami ancora...
Maschio …,Maschio???...
la divina arte di mi...
Sete di pace...
Ti porterò con me...
Ispirata dai salmi...
Ardente...
Sbagliare...
TU CHE NE SAI...
Momenti...
Naufragi...
inverno nel cuore...
Tempesta...
Lucida follia...
POMERIGGIO DI PULIZ...
Ritrovarsi...
COME CURVE DI SERPEN...
Per Leonie...
Impegnarsi ad odiare...
Se un giorno viagger...
Nei tuoi pensieri...
Non giudicarmi...
Riceverai mille vite...
AMARE PER POTER...
Il Supercomputer...
sorella lacrima...
A te!...
PREMORTEM di Enio 2...
Chi ti vuol bene no...
La memoria ferro...
COSTRUIRE...
L'album dei ricordi...
Sorbole!...
Numeri....
Sinfonia...
La casa del serpente...
LA FANCIULLA DEL VEZ...
Ritorno alla Bicicle...
TEMA DI SCRITTURA CR...
Dal figlio s’impara...
Venere in versi...
Sottinteso...
Frusciante...
Ermetico...
Naufraghi...
I GIORNI DELL'AMORE...
Ti ho visto piangere...
ISTANTI...
Una carezza della qu...
Autunno - cuore in l...
Afflato di luna...
Non ti lascerò...
Vulnerabile(C)...
addio......
Caffè a tempo indete...
C'est moi....
il canto delle stell...
Senza te...
Sensibilità...
In vino veritas...
NOSTALGICAMENTE AFRI...
PALESTRE di VITA (se...
È nelle questioni ev...
So che mi guardi...
Che ne sarà di noi?...
Se la primavera dell...
Breve racconto di vi...
Alla fine...
SONATA FOLLE AI MIEI...
Pace...
C'E' LA RIPRESA (per...
IL MIO METICCIO...
È lei, una rosa selv...
Chi sono io?...
Lumache...
Oceani...
Cascate d'armonia...
Breccia...
La poesia rotolante...
Divina...
ESCALATION DEL NON E...
Liberati donna...
Plié d'amore...
DOLCE RISVEGLIO...
Foglio bianco...
Credere a volte. E ...
Quello che avevo spe...
Colori d'autunno...
Laggiù...
Colora le stagioni...
EMOZIONI SENSAZIONI...
Nella terra di nessu...
Rinuncia...
Tu non sorridi più...
Meretrice(C)...
DOMANI...
Due meno uno non fa ...
Sei...
Cum Quibus...
A mie spese...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Adele

Adele si sveglia.
È mattina,
sbadiglia,
e mentre cammina per la stanza


i capelli le scivolano sul seno.
E’ nuda ed è giugno.
In piedi, di fianco alla finestra,
mi chiedo se sa che posso vedere.


Guardare Adele che si alza, anno dopo anno,
lassù nel suo palazzo, lei è in cattività.
Il corpo di Adele
è di un bruno dorato.


I suoi capelli scendono giù,
mentre lei li spazzola centinaia di volte.
Per prima cosa si infila le calze,
e poi rintocca la campana della chiesa.


Adele si infila dentro l’uniforme,
la cerniera lungo un fianco.
Guardare Adele che si veste nella sua stanza
è così deprimente, è così crudele.


Guardare Adele che si veste nella sua stanza
è così deprimente, è così vero.
Chissà se lei sa che posso vederla
e rubarle per un attimo la sua magia.



Share |


Poesia scritta il 23/10/2017 - 12:50
Da Giulio Soro
Letta n.118 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


guardone vergogna se mi fai posto vengo a vedere anch'io
con te Giulio si può anche scherzare. nel suo genere è scritta divinamente 5*

enio2 orsuni 25/10/2017 - 12:49

--------------------------------------

Magnifica,complimenti Giulio 5*

Paolo Perrone 23/10/2017 - 21:28

--------------------------------------

Per me nelle tue poesie non c'è mai una soluzione, getti i colori su una tela,componi un quadro e io lo guardo in silenzio, a lungo.
Molto bella

Grazia Giuliani 23/10/2017 - 19:40

--------------------------------------

E' veramente una magia la tua bellissima poesia!
Anche questa è un opera d'arte!

margherita pisano 23/10/2017 - 19:03

--------------------------------------

Un misto di sensualità e di tormento, dolce tormento, mi hanno suscitato questi tuoi versi...
Bella poesia

PAOLA SALZANO 23/10/2017 - 16:26

--------------------------------------

GIULIO ciao guardone!! STO SCHERZANDO...
Belli i tuoi versi mai volgari. Guardare e non toccare è una tortura raffinata...ma può essere anche una magia!! Ciao

mirella narducci 23/10/2017 - 15:31

--------------------------------------

Che stupende immagini hai rivestito questa poesia.

antonio girardi 23/10/2017 - 15:14

--------------------------------------

Scrivi bene Giulio, scrivi bene e riesci altrettanto bene da riuscire a lambire appena i confini del voyeurismo senza mai varcarli. Apprezzo il tuo stile, apprezzo il tuo comporre perché non è mai fine a se stesso. *****

Ken Hutchinson 23/10/2017 - 14:29

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?