Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL SEGRETO DELL' AMO...
MERIGGIO AL MARE...
È l'amore...
Dolce silenzio...
Artiom...
uno sguardo fisso ne...
Piccolo...
La crociera...
Tutti noi siamo mend...
per sentirti mia...
Di silenzi ho riemp...
SIAMO, NON SIAMO...
In questo spazio vuo...
FALSI PROBLEMI...
Una sferzata...
Il mio Dio...
L'età...
Inverno ai Colli...
FESTA SIMPATICA...
L’ora scendeva lenta...
tieneme stritto -(ti...
Il silenzio... Poesi...
L'amore...
Serenità...
PER UN MONDO MIGLIOR...
PIOVE IN PERIFERIA...
IL PARADOSSO DELL'UT...
Ricorda...
Selenite angosciante...
Invernale...
Dall'alba al tramont...
Piazzale Loreto...
ERA AMORE...
Umano...
IL tuo amore assassi...
Haiku Sussulto...
Sorriso...
Ho perso un fratello...
L'inverno e il vorti...
CAMMINANDO...
Aria di primavera...
Incantevole percezio...
TI AMO PERCHÉ...
Vita...
L’ÒMO E LA CACCA di ...
Ogni notte di luna...
TU PRENDI...
PANE ANCORA...
Un fuoco sbagliato...
Una piccola esplosio...
Un raggio di sole...
GIADA- Seconda Parte...
Se fossi chi non son...
AVATAR...
Caro me...
33 versi...
Tabù...
Eterei amanti di pen...
L'Ultimo Anno...
SUSSULTO...
Nella notte che non ...
Confidenze...
Polvere...
SAPPIMI DIRE...
Il filo rosso...
Puoi....
Una cenetta a due...
Una preghiera...
Quo vadis...
LA MACCHINA DEL TEMP...
Le melodie dell\'arp...
ali....
Stile Libero...
L’uomo del faro....
Serenamente...
....tu, annusa...
Lei...
Se una canzone fossi...
BUONE COSE...
Nero grafene...
DIFFICILE ETA'...
Non siamo niente di ...
LA MUSA ISPIRATRICE ...
Brezza primaverile...
Sepoltura...
DOVE SEI...
L'anno nuovo...
100% cuore...
Comprensione...
LACRIME NASCOSTE...
LA MIA VITA CON LE D...
I Draghi...
PAURA...
ROSA D\\'INVERNO...
Il test...
Mare di pioggia...
Il vento mi scompigl...
Sulle rive...
Ninetta...
Il mio niente...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il Santo

Te sto a pregà da sera a la matina
pe quer favore che me preme assai
T’accesi puro na piccola lucina
ma de risposte nun ne ebbi mai.


Vabbè, nun sono proprio religioso
vivo tra gente der malaffare,
ma, a te, de maltrattare mai non oso,
so bene che c’hai troppo morto da fare.


A me serviva, onnipotenza tua,
to dico pe fattelo arricordare,
da diventà na presenza assidua
quanno le banche i sordi vonno conteggiare.


Solo n’occhiata e sai beneficenza !
Li poveri pe solidarietà
si avessi in mano tutta sta creanza
magnerebbero tutti a sazietà.


Come ? Che dichi ? Perché nun m’arrisponni ?
Nun parlo forse de cose umanitarie ?
Si dentro sta statua te nasconni
sei Santo sol pe cose seconnarie.


Caro figliolo, rispose il venerato,
qua m’han rinchiuso per non sentire te
che parli come fossimo al mercato,
questa, di Dio l’abitazione è.


E poi, ascolta bene figlio mio,
te lo dirò in forma molto cruda
hai suscitato un iradiddio
ma il Santo è di marmo e non suda !



Share |


Poesia scritta il 16/12/2017 - 12:06
Da Nino Curatola
Letta n.74 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


e vai Nino, l'idee che ciai pijeno vita scritte da te 5* ma cura deppiù la metrica sennò perde de musicalità

enio2 orsuni 18/12/2017 - 12:26

--------------------------------------

Bellissima

franco Cau 16/12/2017 - 20:37

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?