Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pedro...
Le Ore...
Sul mare... navigand...
Calce sulle dita...
QUANDO L' AMORE ...
UN’ALTRA CANZONE...
Spillo...
Quando finisce un am...
SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...
Cuore....
Corda che unisce...
Mediterraneo...
Nuove Alebe...
Il dubbio...
Piove...
Nuovo giorno...
MAGARI UNA ROSA...
L'infinito...
RIGOR ..frammenti ne...
Cammino...
Io e te...
Le mie grosse vacanz...
Le scarpette rosse...
Con Agonistico Furor...
Fragranze...
Le parole che conosc...
BIMBA MIA...
Il mondo è fasullo...
di bianco e di rosso...
Non ho voglia di sor...
Domani....
Vezzo di rosa...
Nella società del pr...
Ad Agata...
PAPAVERO...
Un vento di scirocco...
L'ONOREVOLE di Enio ...
LE QUATTRO STAGIONI...
Oceano...
Maggio di nuvole...
La notte così lunga...
Bellezze nascoste....
Insonnia...
Non c'é sospeso...
IL FREDDO LA LU...
Gli armistizi si del...
la giustizia e' co...
Aetas sine spe...
il momento giusto...
AMORE INTENSO...
Lo sguardo della Ver...
La porta della felic...
Come musica che si p...
MISTERO...
E' PRIMAVERA...
Il bacio che mi lega...
Madre...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Non te l'ho detto e non lo sai

Non te l’ho detto e non lo sai
ma è da tanto che ad un chiodo
ho sospeso la bici della vita
e poco mi curo della salute
del cuore più invecchiato
ma pur sorpresa non dir nulla
se di nuovo nel felice risveglio
del mio sguardo con meraviglia
riconosci un lampo di cupidigia.
Se occhi ilari, vogliosi di bagliori,
rapiti scrutano il fondale di perle
delle tue pupille, non incolparli:
è solo con un risoluto affissare
che azzardo esprimere tutto.
Di parlare, sai, ho dismesso
da tanto e tutte negli occhi
compendiate son le parole,
interprete attenta del dialogo silente
tu forse indovini intendi e misuri
a quale altezza stellare si sia spinto
un audace e sfacciato immaginare.
Non vedi l’andirivieni eloquente
di sorrisi e luccichii che fino a te
fa spola raggiera ustoria?
Si dispiega una tenerezza pura
tra albeggi e chiarori veleggio sicuro
cullato da un dolce lieve abbandono;
un cuore si lancia sulle tracce
di chi rilascia effluvi di illusioni.
"Finché c’è vita c’è speranza" si dice!
E sbalordiamo pure se siamo capaci
di vibrare un altro colpo di coda
e stordire la morte: illudiamoci!
Per una ragione si ha diritto a vivere:
che importa se domani o altro giorno
venturo, raggiunti dal vero, cadremo delusi.


Share |


Poesia scritta il 16/01/2018 - 09:04
Da Angelo Michele Cozza
Letta n.182 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Condivido appieno questo pessimismo quasi greco, che supera il contingente individuale ed estende la sua ombra alla condizione umana in se.

Ulisse Triremi 17/01/2018 - 06:38

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?