Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La tua pelle II...
A MIRELLA...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...
Sceriffo...
Le note del tempo...
Il caro estinto...
La felicità...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Discriminazione e dipendenza

È da molto che ti osservo,
provo un senso di pena e rabbia,
vorrei almeno parlarti,
ma tu sei assente, non mi senti.
Distesa e abbandonata
su una panchina isolata,
dimenticata, derisa...
Derisa dagli occhi del pregiudizio,
da anime senza amore né giudizio.
Fissi una nuvola in lontananza
con sguardo assente, vuoto, perso...
Vittima della tossicodipendenza
che ha depredato i tuoi sogni, la speranza.
Persa nei tuoi incubi, cerchi una flebile luce
di una vita passata ormai smarrita;
tenti di reagire, di curar le tue ferite,
vorresti... ma non puoi, non ce la fai.
Quanta indifferenza tra noi umani,
tutti proiettati verso il domani.
Nessuno ti considera né ti aiuta,
intorno a te non si apre nessun varco,
ignorata nei giardini di quel grande parco,
intrappolata come nella gabbia di un circo.
Ti prego, trova una ragione per vivere,
non mollare, stammi a sentire!
Non posso aiutarti se non provi a reagire!
Magari un giorno ti sveglierai
in un campo di fiori pronti a germogliare
distesa al sole pronta a ripartire.


Share |


Poesia scritta il 16/01/2018 - 11:19
Da Marco Giuseppe Vito
Letta n.80 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Triste realtà dei giorni nostri

francesco cau 2 16/01/2018 - 14:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?