Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Sconosciuto

Un nessuno vivente trasandato negli anni,
Un nessuno che appare tra la folla di nani.
Egli, trasportato dagli venti ed illuminato dal sole,
Ripara i buchi nelle suole.


Un nessuno che ama con se stesso,
Anche sé a lui, il sentimento non è permesso.
Non essendo sicuro di poterlo fare,
Nessuno mai, una carezza gli potrà dare.


Quale è modo più adeguato?
Quando nelle vostre ombre risulta arcuato..
Quale metodica bisogna seguire?
Ma perché, lo dovete punire?


Una creatura così piccola e timida,
Anche la pace taciturna grida.
Darebbe la vita per far vivere,
Tenebre del dolore voleva scrivere.


La luna sorge di prima mattina,
E lui, la vita con la morte nasconde nella cabina.
Ha paura del nuovo giorno che deve affrontare,
Ed ultima parola si impegna annotare.


Fermo in terra straziato dall'angoscia,
Contro la depravazione usa la caloscia.
Pianto forte e silente,
Ferma ogni l'animo presente.



Non disturberà mai più i viventi,
Poiché ora è felice tra i morenti.
Finalmente non negherà più la gioia a nessuno,
Lasciando un paio di scarpe ad ognuno.
Ma per loro tragitto diventerà dolente,
Ed ogni passo accuratamente ardente.



M. P.



Share |


Poesia scritta il 20/06/2018 - 09:39
Da Michaela Patricie Zaludova
Letta n.50 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?