Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di l della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirch scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chiss se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Canta,piccinnu,canta!

Si p ddiri ca tutti li crishtiani
e ppuru cuiddi ca no' ttennu nienti
si ricordunu tiempi assai luntani,
quannu,piccinni,erunu cuntienti.


Ognunu ti nu' voli cu rritorna
cuddu tiempu ca orama' passatu,
ma sulamenti cosa ca si sonna,
perc,si sapi,"ci ch' shtatu shtatu!".


Canta,piccinnu,canta 'na canzona,
c cusht' lu mumentu pi cantari;
canta,piccinnu,canta,bballa e ssona,
c no' ssi sapi ci po' lu pu ffari!


Nu' tutti simu comu li figghiazzi
ca vannu dd si li porta lu vientu;
puru cuiddi ca tennu li mushtazzi
sentunu,intr'a lloru,'nu lamientu.


'Na cosa sola iu ti vogghiu ddicu,
piccinnu caru,chjnu ti 'llicra,
e ti la ticu propriu com'amicu
o comu ci tu si' 'nu figghiu mia:


"Fa' mu' ca sinti 'ncora giovinottu,
ca no' ttieni li 'ui ti la vita
e ca no' ssinti mancu malritottu,
cuddu ca no' ppu ffa' quann' ffinita!".


Traduzione:
Canta,piccolo,canta!


Si pu dire che tutte le persone
e pure quelli che non hanno niente
si ricordano tempi assai lontani,
quando,piccoli,erano contenti.


Ognuno di noi vuole che ritorni
quel tempo che oramai passato,
ma solamente cosa che si sogna,
perch,si sa,"ci ch' stato stato!".


Canta,piccolo,canta una canzone,
ch quest' il momento per cantare;
canta,piccolo,canta,balla e suona,
ch non si sa se poi potrai farlo!


Noi tutti siamo come le foglie
che vanno dove le porta il vento;
pure quelli che hanno i mustacchi
sentono,dentro di loro, un lamento.


Una cosa sola io voglio dirti,
piccolo caro, pieno di allegria,
e te la dico proprio com'amico
o come se tu sei un figlio mio:


"Fa' ora che sei ancora giovincello,
che non tieni i guai della vita
e che non sei neanche malridotto,
quello che non puoi far quand' finita!".



Share |


Poesia scritta il 28/01/2014 - 19:09
Da Giuseppe Vita
Letta n.464 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?