Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...
Francisca...
Un dolce per te...
Mizzeca!...
Figlia mia...
NA SERA DORCE DE PER...
Due cuori e un'anima...
SHOPPING...
Una mano che mi rega...
Riflessi di seduzion...
POESIA...
L\'attimo!...
FEDELE SPECCHIO DEL ...
Poetic forms...
Suadente e nostalgic...
ACCENDI I TUOI SOGNI...
MONOLOGO A ME ...
L'oracolo...
caparbiamente sorda...
Fuggire...
Nell'orto...
Giugno......
Il pianeta dell'Amor...
LEGGENDA PERSONALE...
LI SOGNI di Enio 2...
Muri di vento...
Un folletto bizzarro...
con gli occhi chiusi...
LE ROSE ROSSE SUL SU...
amami...
Dannarsi l’anima cre...
Dolore sulla notte...
Con una stretta di m...
primaverile tempo...
Haiku A casa...
AMARTI...
Non c 'è scappatoia....
Penso al destino...
SCIARADA...
Tra le rive delle no...
Un'ambizione che spa...
Tu...
Paradiso in fiamme...
SUPERBIA......
Ciò che distingue l'...
Il Corpo di Psiche...
Perle di Luna...
IL POETA COLTIV...
Dal diario di una pr...
Prendetevi una pausa...
SOLO MARE...
Ho parlato di voi a ...
MALE INTERIORE...
Animundus...
LE BANDIERE...
Cinque minuti di cel...
Io e te per sempre...
LA MORTATELLA DE SO...
Gabbiano...
prima di buttarti vi...
RACCONTO TRA PROSA E...
Vorrei amarti ancora...
Il meglio di me...
Il riflesso...
Pensieri sparsi su G...
mi son concessa di p...
Il primo bacio...
RITORNO...
La notte che Sigfrid...
L\\\'ISOLA...
La rimembranza...
L\\\\\\\'insegnament...
Senza speranza...
Di noi (canzone)...
metronomo...
I tuoi occhi...
cari amici fors...
AMAMI IN SILENZI...
Tenerezza....
Colombe tubano...
AVVENTURA EPICA...
Nuovi fotogrammi...
Concerto...
Alzahimer...
Si tacita...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Sunettu allu sunettu

"Ha' shtatu sempri lu cumpagnu mia
quann'iu sceva alla scola e ti shtutiava;
puru lu provessori ti vantava,
percé tu si' lu megghiu t'la puisìa!


Li rèculi tua so' 'na caranzìa;
a cuddu ca piacev'nu s'li 'mparava,
truvava li paroli cu rrimava
e poi scriveva cu la fantasia.


Mu' t'hannu ruvinatu, caru amicu!
Nisciunu cchiù ti scrivi comu prima;
no' s'usa cchiuni lu sishtema anticu!


Mu' no' nci shta né versu e mancu rima!
Mi raccumannu, no' ti fa' nimicu
ti ci ti voli scorcia cu la lima!


Tu si' sempri la cima!
No' ti 'rrabbià', l'ha' ffari pi ffavori,
cá no' surtantu tua è lu dulori!".


Traduzione:
Sonetto al sonetto


"Sei stato sempre il compagno mio
quand'io andavo a scuola e ti studiavo;
pure il professore ti vantava,
perché tu sei il meglio della poesia!


Le regole tue son una garanzia;
quello cui piacevano le imparava,
trovava le parole per rimare
e poi scriveva con la fantasia.


Or t'hanno rovinato, caro amico!
Nessuno più ti scrive come prima:
non s'usa più il sistema antico!


Ora non c'è né verso e neanche rima!
Mi raccomando, non farti nemico
di chi ti vuol scorticar con la lima!


Tu sei sempre la cima!
Non arrabbiarti, fallo per favore,
ché non soltanto tuo è il dolore!".


Nota: Con questo sonetto caudato in vernacolo
sanvitese mi rivolgo a quella che, oggigiorno,
rappresenta l'immagine del sonetto.
Schema rimico: ABBA/ABBA, CDC/DCD, dEE.



Share |


Poesia scritta il 23/03/2014 - 12:21
Da Giuseppe Vita
Letta n.452 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?