Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
E' Tempo...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

A massimo Troisi

Si crire ca’ so’ muorto overamente
Chistu penziero tuoje fallo sparì
Pecchè te staje sbaglianno certamente:
Ca Massimino nun po’ maje murì.
Tu nun fa’ cunto ca me ne so’gghiuto,
Ca mò me sto assettato m’paraviso:
Haggio fatto a’valigia e so’ partuto
Primma e me spennere l’urtemo sorriso.
Addò so’ ghiuto? Overo nun o’ssaje?
Me so mettuto l’abito cchiù bello
E viaggianno cu’ nu’ treno bello assaje
Me no annascuso addureto a chella stella
Addò nun ce stà guerra, né tristezza
Nun ce stanno né invidia, né rancore
Nun esistono povertà e ricchezza
E se campa cu o’ palpito do’ core.
Tu pienze a me comm’a chill’amico
Ca sta luntano,ma torna sempe a’casa
Pecchè in ogni strada, in ogni vico
Quanno vedrai na cammesella spasa
E nù criature ca te fa e’capricci
Affacciannose a copp’o’mezzanino
Vire a’ faccella cu i capille ricci
E dirai o'illoco a Massimino.
Pecchè so’ stato a’ voce e’ nà città
Ca a chistu munno nun ce sta cchiù bella
Nù respiro e’ freschezza e’ nuvità
E o cchiù bello de’ Pullecenella.


Share |


Poesia scritta il 16/06/2014 - 10:27
Da Ivano Ciminari
Letta n.586 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Non potevi scrivere un omaggio più bello per il grande artista Massimo Troisi.Era un grande e mi piace pensare di lui ciò che hai scritto "Massimo è vivo!" Bravissimo!

Claretta Frau 17/06/2014 - 19:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?