Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Natura

Mi spingo oltre questo suono
impotente di illusione,
all’annichilente indifferenza della gente.
Metto via maschere disegnatemi in volto
da ogni grigia caduta.
L’immobilità dei pensieri è assordante!
Ed è così che vado incontro al niente,
alle albe che non danno più colore.
E ripiega tutto il desiderio che ora è
sasso in fondo al fiume,
solo e stanco.
Perdimi così
nel veleno della sera,
nell’apatia che si cuce in petto
e distrugge l’emozione.
Sii più del veleno forte
e soffoca tutta questa arsura
che in me
ha costruito musei brancolanti di bugia.
Asciugami se vuoi il sangue,
fallo in fretta come fa la morte
e poi cammina,
cammina lungo la mia follia
anima senza anima
che ti perdi nell’edera e non sai
che i fiori oggi hanno rotto i muri
per ridipingere questa stanca
e grandiosa natura.


Share |


Poesia scritta il 25/07/2014 - 04:48
Da LUCA SANTO
Letta n.249 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


grazie mille

LUCA SANTO 26/07/2014 - 05:37

--------------------------------------

un tema forte trattato con versi incisivi e belli complimenti di cuore

Carla Composto 25/07/2014 - 16:24

--------------------------------------

Si fanno sempre i conti con l'indifferenza della gente, ma quante volte anche noi abbiamo peccato nello stesso modo? Bella, ben scritta, equilibrata e intimista quanto basta. Gradevolissima.

Stella Saint Just 25/07/2014 - 13:30

--------------------------------------

Un ermetismo ben dosato in un tema che coinvolge e turba.

Ugo Mastrogiovanni 25/07/2014 - 11:20

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?