Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Vorrei

Vorrei al calar della sera
che la luna si confondesse con il mare
e sparisse nella notte
-ladra carezza innocente-
Vorrei che lo scoglio tremasse
al passo del tuo corpo
e che sentisse il rintrono del mio cuore
Vorrei lasciare questa paura che mi cinge
con doppi nodi all'errore dell'errore
e stupire le mie membra
possedendoti qui
su questa riva buia e muta
Vorrei che la notte fosse feroce
come iena
come animale senza pena
e mordesse i miei neuroni
avvelenando le ritrosie del cuore
e lasciare questo mesto sentiero inibitorio
per diventare spiga felce o margherita per te
e scivolare lungo le pendici dei tuoi seni
e pulirli di ogni nettare
che disseti bramosie rozze
e dirti stremato
“Sei mia!”
“Son tuo amore impossibile!”
Ma tu
sei già promessa sposa
al migliore dei miei amici


Share |


Poesia scritta il 13/08/2014 - 03:51
Da LUCA SANTO
Letta n.407 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


ahahah sei simpaticissima Vera, sì hai ragione, un po' di ottimismo in più ci vorrebbe. Grazie. E anche se infame, buon ferragosto

LUCA SANTO 15/08/2014 - 03:33

--------------------------------------

Mamma mia, che finale...dopo tutta quella passione! Vedi, Amico caro, come sprechiamo la vita, e pure con 'sto ferragosto che ci mette del suo...Vedi, io cerco di stare allegra...anche con "i miei finali...e le mie iniziali" Un po' di risate, quanto fanno bene, vero? O no?... Allora ...Ma ho 88 anni. E vedi che perfida vecchietta ti doveva capitare oggi, non bastava questo ferragosto infame!!! Vera

Vera Lezzi 14/08/2014 - 17:27

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?