Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

I pensieri di Marta

C’è un tardi della sera
che non ha nome né forma,
che si nasconde nelle pieghe della casa
tra una spuma di salnitro
e una crepa di muro invecchiata.
Lì dentro trovi i pensieri di Marta
quelli che non confida nemmeno allo specchio,
quelli che bassi fuggono la luce e i rumori.


Non hanno confine i pensieri di Marta
che l’amore l’ha perso lungo la strada di una guerra
e che da allora intreccia gli anni che passano
con ricami d’uncinetto e segni di croce alla sera.
Ogni tanto ritorna bambina nel cuore
e rincorre quel pensoso gracidare di rane lungo il filo dei fossi
e le torna anche il sapore di pane e di viole
di quando si viveva del poco e si rideva del nulla.
Poi apre le mani e scuote la testa
nell’osservare la sua linea nel palmo interrotta.


A casa di Marta
sono le foto a parlare ad alta voce
e più forte di quando il duce vociava alla radio
e le gonne erano lunghe e senza tasche nascoste.
Marta bacia sempre quell’uomo in divisa mai ritornato.
Della steppa conosce solo la grandezza che non riesce a finire,
mentre legge sbiadita la dedica
ormai incompleta ai bordi della carta ingiallita.


Parla con la televisione Marta
e a volte con i gatti che la sanno ascoltare,
poi guarda fuori dalla finestra
e come da bambina faceva
colora le nuvole a forma di fiori,
poi li raccoglie mischiati ai pensieri
e li ripone dentro al quadro appeso di sghembo sopra il camino.
Saranno ancora fioriti per l’inverno che si avvicina al suo mese
e che già cammina storto di freddo
tingendo di fatica il pensiero e il respiro degli alberi.


E’ il tardi di una sera qualsiasi,
non fanno nessun rumore i pensieri di Marta
solo il tiepido fruscio di una lacrima
dentro l’ultimo
che testardo punta i piedi e a volte resta impigliato
tra il salnitro che spuma
e quella crepa nel muro, ormai da troppo tempo invecchiata.



Share |


Poesia scritta il 18/08/2014 - 17:32
Da floriano fila
Letta n.384 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Si chiamasse Matteo quell'uomo???
Vedi La mia Proprio li...Sembrano conseguenziali poesie.

Auro Lezzi 19/08/2014 - 09:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?