Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Chi non alza gli occ...
Il caldo vento degli...
Oltre, nella poesia...
...POSSIAMO TROVARLO...
E così sarà...
Vorrei ridere...
Emotivamente...
L'ultimo vento...
Il ricordo...
La vita...
IL MONDO É PIU' PICC...
Il tuo sorriso...
Pensiero di vita...
comprenderai...
Canto della ragazza ...
SCRIVERE È...
Si parla troppo....
Cuore Universale...
Maleducati di tutto ...
PIUMA...
La grande corsa...
Girovaga e asociale...
Ti voglio mare d'inv...
CON GLI OCCHI DELL'A...
la serenata co' li b...
Vivere......
IL CAMPANILE...
Le mie impronte sull...
Solitudine...
Il bullo...
Fai brillare la tua ...
TORMENTO OSCURO...
RICORDI...
Settembre è vicino...
SABBIE IMMOBILI...
Impressioni sul fini...
Veni-vidi-vici...
DESTINI INCROCIATI (...
Fiore malevolo...
autostrade...
L'hai mai sentita...
L'inizio dei 20 anni...
Non pensare...
Una piuma...
Nausea...
Ad Amatrice...
Mi sei apparsa...
Haiku PERDERSI...
LANGUIDAMENTE........
Libera nos a malo...
Il Gallo mattiniero...
EMANUELLE - sera (le...
L\\\'amore taciuto...
Le ali tarpate...
Il pescatore...
La Volpe Notturna....
SOLO TU PER SEMPRE...
Italia mia (C)...
Parole disorientate...
NERONE er bullo ...
Poeta...
CERCAMI SOTTO LA PEL...
Ora ricordo...
UNA VOLONTARIA...
Terra di Sicilia...
Non aver fretta di m...
La partita di pallon...
Ci sei!...
IL PRESENTE...
Foglia frale Ness...
La comparsa...
LENTEZZA...
La Scatola Laccata, ...
Come soltanto nei so...
ACINO ACERBO...
Il dolce vento dell\...
Un'altra dimensione...
Ti amo e soffro...
...ISTANTE DI PURA F...
CON TE NELL/INFINITO...
Tra vortici di stell...
Un metro di neve bia...
Quell'alone cupo e f...
Poco a poco...
ER LIMONE PAZZO...
Portatore di pietre...
afferra quella nuvol...
D'azzurro e sale...
Rimorso...
il gigante nano. ...
la rosa...
In certi momenti la ...
È bello vivere da il...
la luna dall'alto.....
Non voglio sognare p...
Cesare chi è ?...
le cose semprici...
DESTINI INCROCIATI (...
E la Luna parló al ...
Ho visto una stella...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Lola dei telai

Lola dei telai lavora e tiene gli occhi bassi,
non vuole incontrare quelli del padrone,
sa che la sta cercando,
sa che la sta fissando.


Voli di polvere colorata nella filanda.
Nuvole che il sole trasforma in ali di fate
e sarebbe una magia per bambini,
non fosse per la tosse,
non fosse per la tosse che esce dai polmoni.


Lola tiene gli occhi bassi,
le mani lavorano da sole.
Fissa il pavimento e le scarpe del padrone,
ferme davanti a lei, come due gendarmi di guardia.


A casa Lola ha un bambino che aspetta
e un marito morto di guerra.
A lui parla quando lavora
e pensa ancora a quel giorno d’ottobre,
al fischio del treno come un giudizio divino
e a quella piccola croce di legno
che gli lasciò cadere nella mano.


Lola dei telai prega e chiede perdono,
non chiede perdono a Dio, ma al suo uomo,
perché ora alzerà gli occhi,
alzerà gli occhi
stringendo forte nella mano quella piccola croce di legno.



Share |


Poesia scritta il 21/08/2014 - 14:40
Da floriano fila
Letta n.332 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?