Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Lu 'uappu

Ca 'ntra 'shtu munnu l'ommu pó ffa' tuttu
è ccosa ca si senti ogni mumentu,
ma, quannu faci cuddu ca è cchiù bruttu,
nc'havà pinzà' pi no' rishtà' scuntentu.


Shta ci no' ssi cuntenta ti 'nu gnuttu,
cá voli bbevi' senza sintimentu
fign'a ca no' ssi senti lu tirruttu,
comu lu faci assì', cu sfuttimientu.


È cushtu lu mutiellu ca shta auannu:
'nu tipu t'ommu ca èti preputenti
e ddò' si trova faci sulu tannu.


"No' ffa' lu 'uappu, cá no' sserv'a nienti!
Hatà truvà', 'ntra cuiddi ca ti sannu,
quarcunu ca t'havà spizzà' li tienti


e ci no' lu vuè ssiènti:
cqua 'bbasciu si pó ffari "a ci cchiù vali",
però, ddà ssobbra, simu tutti uquali!".


Traduzione:
Il guappo


Che in questo mondo l'uomo può far tutto
è cosa che si sente ogni momento,
ma, quando fa quello che è più brutto,
deve pensarci per non restar scontento.


C'è chi non si contenta di un sorso,
ché vuole bere senza cognizione
finché non si sente il rutto,
come lo fa uscir, con provocazione.


È questo il modello che sta quest'anno:
un tipo d'uomo che è prepotente
e dove si trova fa solo danno.


"Non far il guappo, ché non serve a niente!
Troverai, fra quelli che ti conoscono,
qualcuno che ti spezzerà i denti


e se non vuoi sentirlo:
quaggiù si può fare "a chi più vale",
però, lassù, siamo tutti uguali!".


Sonetto caudato in vernacolo sanvitese con
relativa traduzione. Schema: ABAB/ABAB,
CDC/DCD, dEE.



Share |


Poesia scritta il 05/09/2014 - 11:01
Da Giuseppe Vita
Letta n.656 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Molto piaciuta.
Un saluto di stima.

Mario Bruno Ciancia 06/09/2014 - 11:56

--------------------------------------

Intenso e diligente sonetto metricalmente perfetto... IL MIO ELOGIO E IL MIO FELICE WEEKEND GIUSEPPE

Rocco Michele LETTINI 05/09/2014 - 23:10

--------------------------------------

E' solo questione di tempo, poi nella vita, capita sempre d'incontrare qualcuno che ti restituisce la pariglia.
Però, è anche vero che, quaggiù, si può fare a chi vale di più, anzi sembra proprio una prassi accettata e consolidata. Poi, nell'aldilà, chi lo sa? Si spera che possiamo essere tutti uguali e che possa contare l'essenza e non la potenza. Sempre apprezzate le tue opere. Buona serata Giuseppe!

Salvatore Linguanti 05/09/2014 - 23:02

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?