Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Le scale...
Un uomo può avere tu...
DILLE CHE AMI LEI...
angeli all'inferno...
AMO LA VITA SILENZIO...
un quarto di follia...
Modernità....
Dall'alto mirando...
Cuore insanguinato d...
BACIAMI 2...
Carpe Diem...
Il sentiero...
Non è un navigare se...
GOCCIA...
Osa!...
L'attesa...
01:07...
lettera a mia madre...
LA MIA VICINA...
DOPPIO RISVEGLIO...
SONO TUA...
Le voci nel vento...
Radio (S)Ballate...
A breath of life, cl...
Il grappolo...
Alba antica...
Farò di te la mia ma...
D\'ora in poi...
Pioggia dalla luna...
Pioggia....
ALBERTONE...
Campagna elettorale...
Soliliquio...
L’AMORE VERO DIO LO ...
Anche se pioveva...
Ne riparliamo domani...
Scrivere poesie...
L'odiamore...
Causa sui...
Vivo...
ER BOVE PIO di Enio ...
UNA DOMENICA INSIEME...
Il vento...
Un giorno da uomo...
Mia cugina Maria...
Incompleta...
Ricordi?...
Valigie Di Emozioni...
Io sono il fulcro di...
Mare...
Speriamo.......
Raul...
Ai posteri...
...ma le gambe ?...
Come quando piove...
AD ALDO MINIUSSI (+2...
Per la felicità?...
Confini e certezze...
A te. A me....
Cocci... d'Eternità....
Paralisi....
UN CORIANDOLO DI CAR...
LO SFRATTO...
Addio Divano...
Un solo pedone...
GLI OCCHI DEL F...
A piedi nudi...
A piedi nudi...
Un Sole stanco, un C...
AMICA PER SEMPRE...
Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L'osteria del tempo che passa

C’è sempre un vagabondo
all’osteria del tempo che passa
che inventa storie d’amore per chi le vuole sentire,
che racconta storie d’amore per chi ha bisogno d’amare.
In cambio chiede solo un uovo sodo e un sorso di vino.


Lui racconta di Valeria ogni sera sullo scoglio
a dipingere le nuvole a forma di vela,
ad aspettare una bottiglia di vetro
con dentro una poesia e il suo nome,
con dentro quel richiamo di vento
per i suoi occhi da sempre in tempesta.


Racconta del vento di pianura
innamorato dei lunghi capelli di Carina
e della gelosia delle foglie,
dell’invidia del sole
e di quell’uomo che l’aspettava ogni notte
con gli occhi bruciati da pensieri proibiti.


Racconta di Amanda, dell’azzurro ghiacciato dei suoi occhi
e dell’impronta d’argento che lascia sul cuore.
Lui racconta di Amanda,
l’ultima strega del mondo
e del suo gatto nero che mangiava le stelle.


Racconta degli amori che durano un bacio,
racconta a braccio e a memoria,
la figlia del padrone l’ascolta in punta di dita,
non ha ancora sedici anni,
ma ha i capelli lunghi e lo sguardo lontano
e forse
e forse anche lei è un po’ innamorata.


In bocca ha cento nomi di donna,
ma si capisce che è solo di una che parla,
ma si capisce che è sempre quella che sogna
e la lacrima che striscia sul tavolo
è un’altro nome in attesa del suo vestito sposa,
mentre gli alberi del giardino aspettano la luna
per sollevarle la gonna
e il fantasma del prete ride in disparte
fumando l’ultima sigaretta del giorno.


All’osteria del tempo che passa
c’è sempre un vagabondo
che inventa storie d’amore per chi le vuole sentire,
che racconta storie d’amore per chi ha bisogno d’amare.
Ah, dimenticavo signori,
la storia di oggi, questa storia
vi costa un uovo e un bicchiere di rosso,
perché dimenticavo di dirvi
che quel vagabondo…
quel vagabondo sono io.



Share |


Poesia scritta il 08/09/2014 - 15:30
Da floriano fila
Letta n.405 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


C’è la storia di una vita, ed è una vita che mi ha fatto venire i lacrimoni agli occhi. Grande carica emotiva e descrittiva le parole hanno preso forma. E io ero là a offrirti un uovo sodo e a brindare con te.

Claretta Frau 09/09/2014 - 15:47

--------------------------------------

mi piace l'atmosfera, bravo!

Cheta La Notte 09/09/2014 - 01:32

--------------------------------------

complimenti potrebbe essere il testo per una canzone,vagabondo sei stato bravo,a rileggerti presto FLORIANO

genoveffa 2 frau 08/09/2014 - 22:36

--------------------------------------

Tutta bella, in particolare i primi cinque versi. Complimenti!
Ciao
Aurelio

Aurelio Zucchi 08/09/2014 - 19:04

--------------------------------------

DELIZIOSA. Altre parole sarebbero sprecate...E dire che di solito scrivo tanto...Ma anch'io mi beo talora a contemplare con l'anima...e basta.
Vera

Vera Lezzi 08/09/2014 - 16:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?