Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ancora domani...
superbia...
tempesta dentro...
TEMPESTA DI FINE AUT...
ASPETTANDO IL T...
La farfalla...
...te ne vai, con la...
Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...
Lupo sdentato...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Al Tramonto dei Sogni

Non vedo affatto un serpente d'oro
sull'ombra di un albero,
il dipinto sul volto dell'angelo
appare scarno
d'innanzi al vento delle montagne.


Quali turbinanti esseri
disegnati nel gioco
della libellula,
le ali sue volteggiano
insieme alle distese di mari eterei.


Una mattina d'inverno, sulle case,
l'ombra dei tormentati bimbi
si spegne.
Grida affamate di ossa, dei morti,
un sol corpo giace
sui camini ardenti,
ma il fuoco ha già divorato
il paese delle ombre.


Nascita della morte
e morte di una nascita,
negli occhi suoi
il sogno di neve,
il bimbo ha alzato il dito
puntandolo alla luna.


Che si gioca o no,
il tempo beve i nostri sogni,
come un ubriaco
divora le bottiglie di vino.


Mangiatene anche voi
di questi sogni,
come padri
delle tanto amate
vette celesti,
eccovi danzare
al tramonto.



Share |


Poesia scritta il 09/09/2014 - 09:58
Da Lorenzo Arcaleni
Letta n.682 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Grazie mille Genoveffa!

Lorenzo Arcaleni 10/09/2014 - 21:43

--------------------------------------

Mi hai fatto ricordare i forni crematori e i corpi dei bimbi ammassati in mezzo ad altri scheletri,purtroppo le realtà superano la fantasia,con la speranza che sia di monito alle generazioni affinchè nulla venga dimenticato,questa la mia interpretazione ,complimenti LORENZO

genoveffa 2 frau 10/09/2014 - 21:01

--------------------------------------

Grazie Rocco, anche a te

Lorenzo Arcaleni 10/09/2014 - 10:02

--------------------------------------

Che si gioca o no,
il tempo beve i nostri sogni,
come un ubriaco
divora le bottiglie di vino.


UNA QUARTINA CHE NE ESALTA L'INTIERO DILIGENTE E FANTASTICO VERSEGGIO... FELICE GIORNATA


Rocco Michele LETTINI 10/09/2014 - 07:34

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?