Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ALBERTONE...
Campagna elettorale...
Soliliquio...
L’AMORE VERO DIO LO ...
Anche se pioveva...
Ne riparliamo domani...
Scrivere poesie...
L'odiamore...
Causa sui...
Vivo...
ER BOVE PIO di Enio ...
UNA DOMENICA INSIEME...
Il vento...
Un giorno da uomo...
Mia cugina Maria...
Incompleta...
Ricordi?...
Valigie Di Emozioni...
Io sono il fulcro di...
Mare...
Speriamo.......
Raul...
Ai posteri...
...ma le gambe ?...
Come quando piove...
AD ALDO MINIUSSI (+2...
Per la felicità?...
Confini e certezze...
A te. A me....
Cocci... d'Eternità....
Paralisi....
UN CORIANDOLO DI CAR...
LO SFRATTO...
Addio Divano...
Un solo pedone...
GLI OCCHI DEL F...
A piedi nudi...
A piedi nudi...
Un Sole stanco, un C...
AMICA PER SEMPRE...
Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Al Tramonto dei Sogni

Non vedo affatto un serpente d'oro
sull'ombra di un albero,
il dipinto sul volto dell'angelo
appare scarno
d'innanzi al vento delle montagne.


Quali turbinanti esseri
disegnati nel gioco
della libellula,
le ali sue volteggiano
insieme alle distese di mari eterei.


Una mattina d'inverno, sulle case,
l'ombra dei tormentati bimbi
si spegne.
Grida affamate di ossa, dei morti,
un sol corpo giace
sui camini ardenti,
ma il fuoco ha già divorato
il paese delle ombre.


Nascita della morte
e morte di una nascita,
negli occhi suoi
il sogno di neve,
il bimbo ha alzato il dito
puntandolo alla luna.


Che si gioca o no,
il tempo beve i nostri sogni,
come un ubriaco
divora le bottiglie di vino.


Mangiatene anche voi
di questi sogni,
come padri
delle tanto amate
vette celesti,
eccovi danzare
al tramonto.



Share |


Poesia scritta il 09/09/2014 - 09:58
Da Lorenzo Arcaleni
Letta n.704 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Grazie mille Genoveffa!

Lorenzo Arcaleni 10/09/2014 - 21:43

--------------------------------------

Mi hai fatto ricordare i forni crematori e i corpi dei bimbi ammassati in mezzo ad altri scheletri,purtroppo le realtà superano la fantasia,con la speranza che sia di monito alle generazioni affinchè nulla venga dimenticato,questa la mia interpretazione ,complimenti LORENZO

genoveffa 2 frau 10/09/2014 - 21:01

--------------------------------------

Grazie Rocco, anche a te

Lorenzo Arcaleni 10/09/2014 - 10:02

--------------------------------------

Che si gioca o no,
il tempo beve i nostri sogni,
come un ubriaco
divora le bottiglie di vino.


UNA QUARTINA CHE NE ESALTA L'INTIERO DILIGENTE E FANTASTICO VERSEGGIO... FELICE GIORNATA


Rocco Michele LETTINI 10/09/2014 - 07:34

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?