Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Tempesta Ardente nella Brace

Mille sogni cadano
nella brace ardente,
piccole mani
si tendono al cielo.


Quali alberi affondano
le radici nella terra?
Inutili lamenti
di vetri appannati.


Sesto senso
all'apertura delle catene,
ferri che toccano
le corde della vita, annaspano,
tremori profondi nell'abisso.


Quanti occhi vagano
per il sentiero, d'argento lunare,
tonfo sordo nel teatro dell'angelo,
eccoli finalmente ansimare
per la vincita del bottino d'oro.


Alla fine della lama
non vi è che una punta affilata,
il saggio la cura
e la ripone nel fodero,
il pazzo non ne conosce l'utilizzo
se non per uccidere.
Ma i venti adesso riposano
dal lungo sonno, le barche ormeggiate
nei loro pensieri
si lasciano cullare,
come da sempre,
nel moto impetuoso della tempesta.



Share |


Poesia scritta il 04/10/2014 - 17:45
Da Lorenzo Arcaleni
Letta n.491 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Grazie mille a tutti

Lorenzo Arcaleni 06/10/2014 - 10:03

--------------------------------------

Splendida composizione. Da conservare la quarta strofa nella quale raccolgo il messaggio dell'autore.
Ciao
Aurelio

Aurelio Zucchi 05/10/2014 - 19:16

--------------------------------------

La poesia che osserva... Eccezionale Lorenzo...

Rocco Michele LETTINI 05/10/2014 - 12:14

--------------------------------------

Grazie Morris :)

Lorenzo Arcaleni 05/10/2014 - 11:01

--------------------------------------

Ottime potenzialità applicate con discernimento!

Morris Gambrin 05/10/2014 - 10:37

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?