Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

....tu, annusa...
Lei...
HAIKU N2...
Se una canzone fossi...
BUONE COSE...
Nero grafene...
DIFFICILE ETA'...
Non siamo niente di ...
LA MUSA ISPIRATRICE ...
Brezza primaverile...
Sepoltura...
DOVE SEI...
L'anno nuovo...
100% cuore...
Comprensione...
LACRIME NASCOSTE...
LA MIA VITA CON LE D...
I Draghi...
PAURA...
ROSA D\\'INVERNO...
Il test...
Mare di pioggia...
Il vento mi scompigl...
Sulle rive...
Ninetta...
Il mio niente...
L’UOMO FATTO DI STRA...
Bambola di perle...
Bieca introspezione...
La società si muove ...
POETI QUESTI SC...
Rame invecchiato...
OGGI HO PIANTO...
Confessioni di un gi...
Raggi d'amore...
Ai monti...
La città d'inverno...
Tempo e dolore...
Muri immensi......
illuso...
Purtroppo o per fort...
Vento....
L'amore breve...
Stato di coraggio....
PRE ISOLA DI MARY...
Amarti...
FUOCO...
Lucio IL GRANDE...
Rabbrividisco...
per fortuna che ho l...
Attitudine naturale...
Poesia d'Amore...
Angeli distratti...
HO AMATO...
DEMOCRAZIA di Enio 2...
...e tutto muove...
Esecuzione Capitale...
Di più...
Pianeta...
DOLCI OCCHI TUOI...
requiem...
Prima che sia giorno...
IL PENSIERO...
Onde d\'amore...
L'ultima salita...
Rime allucinate...
Domani verrà...
Te stessa......
Resilenza...
Femme fatale...
FELINO...
Labbra Rosse...
AMICA POESIA...
Discriminazione e di...
Senza risposte...
Per mio padre...
Sotto pelle...
Non te l'ho detto e ...
Nello stagno...
A Sara......
Sto al gioco...
Gabbiani....
come si chiama l'e...
PRINCIPE E PRINCIP...
UN FIORE NELLA NEVE...
Vittoria...
Quasi......
Il nostro amore...
Nostalgia...
Mai cosí tanto ti ho...
INNAMORARSI E NON MO...
Quando...
Sarà così, un giorno...
ALLORA...
ADOLESCENZA...
ER PENNACCHIO DER ...
GIADA- Prima Parte....
Di lui...
Fiammina...
Gossip...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Tempesta Ardente nella Brace

Mille sogni cadano
nella brace ardente,
piccole mani
si tendono al cielo.


Quali alberi affondano
le radici nella terra?
Inutili lamenti
di vetri appannati.


Sesto senso
all'apertura delle catene,
ferri che toccano
le corde della vita, annaspano,
tremori profondi nell'abisso.


Quanti occhi vagano
per il sentiero, d'argento lunare,
tonfo sordo nel teatro dell'angelo,
eccoli finalmente ansimare
per la vincita del bottino d'oro.


Alla fine della lama
non vi è che una punta affilata,
il saggio la cura
e la ripone nel fodero,
il pazzo non ne conosce l'utilizzo
se non per uccidere.
Ma i venti adesso riposano
dal lungo sonno, le barche ormeggiate
nei loro pensieri
si lasciano cullare,
come da sempre,
nel moto impetuoso della tempesta.



Share |


Poesia scritta il 04/10/2014 - 17:45
Da Lorenzo Arcaleni
Letta n.502 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Grazie mille a tutti

Lorenzo Arcaleni 06/10/2014 - 10:03

--------------------------------------

Splendida composizione. Da conservare la quarta strofa nella quale raccolgo il messaggio dell'autore.
Ciao
Aurelio

Aurelio Zucchi 05/10/2014 - 19:16

--------------------------------------

La poesia che osserva... Eccezionale Lorenzo...

Rocco Michele LETTINI 05/10/2014 - 12:14

--------------------------------------

Grazie Morris :)

Lorenzo Arcaleni 05/10/2014 - 11:01

--------------------------------------

Ottime potenzialità applicate con discernimento!

Morris Gambrin 05/10/2014 - 10:37

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?