Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
Sindrome di Stendhal...
Beatrice...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Angelo Caduto

Ho deposto le mie armi
nella fertil terra
che promette
regni di gloria
a noi angeli caduti -
l’ho deposte per servire
le libellule dell’alba,
messaggere dell’abisso
alla ricerca di cuori puri
da seminare come lucciole
al tramonto del mondo.


Ho deposto le mie armi
come il re con la corona -
lascia il trono e la sua vita
in cambio ali da eremita,
per fuggire dal potere
per scontare le sue pene
allo scoccar dell’ora beata
là condotto da una fata,
che i meandri dell’abisso
non spaventano chi ha visto
gli angeli nascosti
dietro un velo
dietro le stelle del sacro cielo
che salutano in pace
il guerriero sconfitto
prossimo alla resurrezione
del suo core trafitto.


Oh perpetua luce
sognatrice della mia anima!
Tu dai e togli
per la conquista del l’oscurità.
Svegliati e bevi
dalla sorgente su per il monte
e afferra i tuoi angeli
che tra l’ali portan la croce!
Ho deposto le mie armi
solo per vederti brillare
e non importa il destino
se sarai tu, celata, a guidare.



Share |


Poesia scritta il 07/10/2014 - 20:47
Da Ayesha Catalano
Letta n.412 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


La ricerca di una luce nel folto bosco di una umanità disorientata. Una luce che sia ristoratrice dei mille affanni ma anche giustiziera verso chi li procura.
Ciao
Aurelio

Aurelio Zucchi 08/10/2014 - 17:39

--------------------------------------

Non c'è vero cammino senza una META. E solo la sua BELLEZZA può dare gioia al cammino di tutti noi. La nostra meta è la nostra stessa, unica Sorgente: DIO! Vera

Vera Lezzi 08/10/2014 - 09:35

--------------------------------------

Luce, sognatrice della mia anima tu dai e togli,versi molto intensi come la tua straordinaria opera,congratulazioni Ayesha,buona giornata

genoveffa 2 frau 08/10/2014 - 08:15

--------------------------------------

Scusami il pupazzetto è scappato involontariamente... non so neanche cosa significa. SERENA GIORNATA AYESHA

Rocco Michele LETTINI 08/10/2014 - 05:48

--------------------------------------

Ho deposto le mie armi, i mie tormenti, le mie inquietudini aspettando una nuova luce per vederla illuminare nuovi passi... Un sentito verseggio che bussa speranza di pace...

Rocco Michele LETTINI 08/10/2014 - 05:45

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?