Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
NIPOTI...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Mi hai detto... ( Po...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...
Riflesso d\'Argento...
In Questo Confuso An...
Il MIO NOME È LiBERT...
Canzone per un'amica...
Tutti siamo stati ba...
La stagione dell'amo...
Canto del vento sull...
Mio Padre...
Senza tempo...
Il silenzio della ne...
Un altro whiskey...
NE UCCIDE PIU LA LIN...
La montagna...
SERA D'OTTOBRE...
Roma...
Il nonno...
Can'e gatto...
Tutto passa...
Game over...
Scrittura come cura...
DOLCI CAREZZE...
Occhi...
LEGGEREZZA...
TRA LUCE // E // OS...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Documento 31

Prendo le barbariche lotte degli eccessi
le lapidazioni interne dei progressi
i qualunquisti suoni offerti dai corrotti
tolti agli sguscianti nervi dell'olfatto


puttane rutti scugnizzi trogloditi e vermi
amori crudi depravati in internet infettati
allacciamenti e puzza di razzismo stretto
nudi inospitali pietà rafferme e vincolate


d'abracadabra riforme da espiantare nette
nei filosofici dinieghi senza fiato alcuno
le multate multe prese nelle notti chiare
come un bambino ladro delle cattive botte



Share |


Poesia scritta il 09/10/2014 - 08:05
Da lorenzo amadei
Letta n.587 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


ma sai che dopo il terzo bicchiere di vino , l'ho capita?

salvatore alvaro 10/10/2014 - 20:03

--------------------------------------

Appunto. Qualsiasi critica va benissimo SEMPRE.
La volgarità pubblica no...Ognuno se la tenga a casa propria.
La redazione non l'ha mai permessa...Stavolta sonnecchiava. Spero non succeda più.

Auro Lezzi 10/10/2014 - 17:23

--------------------------------------

Bhaaaaa...Oggi secondo me la redazione era addormentata per pubblicare roba simile.

Auro Lezzi 10/10/2014 - 14:52

--------------------------------------

Ti ricorda qualcosa il nome Helo?!

Lory C. 10/10/2014 - 00:23

--------------------------------------

Ti ricorda qualcosa il nome Helo?!

Lory C. 10/10/2014 - 00:22

--------------------------------------

Cerebrali, emorragiche le tue poesie dove a volte non ci si capisce una minchia, appunto per questo classificate patologiche e estremamente fuori dagli schemi. ahahahahahah Hola Lorenzo vai alla grande.....
Adios amigo

Lucio Del Bono 09/10/2014 - 22:46

--------------------------------------

Forse ci conosciamo già...
Poetista???
Il tuo genere è inconfondibile!!

Lory C. 09/10/2014 - 20:04

--------------------------------------

Interessante; ma di forma disordinata e scorretta, che va ben oltre la licenza poetica.

Dario Senalio 09/10/2014 - 15:14

--------------------------------------

Linguaggio altamente poetico...complimenti

genoveffa 2 frau 09/10/2014 - 12:56

--------------------------------------

Altro che parole "messe a cazzo"...
bravissimo poeta Amadei!

Maria Valentina Mancosu 09/10/2014 - 09:51

--------------------------------------

sembrano parole messe a cazzo come dici tu.un pò cruda ma intensa..forse sotto effetto di droghe

michaela gabriele 09/10/2014 - 09:23

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?