Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Dopo una bottiglia di vino

Calano le palpebre
E sono ombre cupe
Quelle che galleggiano
Nell’etere di un pesante respiro.


Incoerenti architetture
Che ostaggi di un presepio
senza giunture -
riescono a fondere l’alba
in un lampo di luce
filtrato dalla retina.


E sono solo assordanti
quelle campane
che insistono
a rimbombarti nella testa.



Share |


Poesia scritta il 19/10/2014 - 23:58
Da Claretta Frau
Letta n.413 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


Ave color vini clari, ave sapor sine pari, tua nos inebriari digneris potentia...

Ugo Mastrogiovanni 22/10/2014 - 10:55

--------------------------------------

Uno come Gesù, PANE e VINO ci ha offerto per celebrare insieme la VITA. Non solo l'essenziale, no, ma anche TUTTA la GIOIA VERA...SANA. Soprattutto condita d'AMORE. Un abbraccio, Claretta. Vera

Vera Lezzi 21/10/2014 - 09:20

--------------------------------------

Stupire... è il tuo amato gioco. Versi sempre d'auro scorrere... Una firma poetica... Claretta.

Rocco Michele LETTINI 21/10/2014 - 09:15

--------------------------------------

Ah ah ah!Grazie Chiara sono solo un’attenta osservatrice: mezzo bicchiere ogni tanto,non di più. Grazie anche a te Giuseppe e Marina troppo buoni. Salvatore, dopo una bottiglia di ottimo vinellus “hic” minimo erano due macigni.

Claretta Frau 20/10/2014 - 19:09

--------------------------------------

Cin cin Claretta con una fresca coca cola...

Auro Lezzi 20/10/2014 - 19:09

--------------------------------------

ciao CLARETTA, però prendendo tante vitamine non riuscivo ad alzare un macigno , dopo una bottiglia di vino , si è alzato da solo

salvatore alvaro 20/10/2014 - 18:45

--------------------------------------

Simpaticamente amara. Molto piaciuta.
Brava come sempre.
Dolce sera a te,
Marina

Marina Assanti 20/10/2014 - 18:13

--------------------------------------

Condivid Chiara
Ma la Claretta ormai ci ha abituati a eccellenti opere e ci aspettiamo sempre opere egregie dalla sua penna...
Un abbraccio cara amica e conplimenti di cuore

Giuseppe Aiello 20/10/2014 - 17:58

--------------------------------------

Claretta, ma se dopo una sbornia riesci a scrivere poesie così dettagliate e intime, da sobria cosa riesci a scrivere?? Buona serata,

Chiara B. 20/10/2014 - 17:53

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?