Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella cittą...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di lą della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchģ scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Su sdruccioli tetti

S'apre la finestra che fa buio:
spazio senza tempo
tra me e il giorno,
l'inchiostro pił nero
che schiude
e aguzza la pupilla
al margine del foglio.


Imparo dai gatti e dalla notte:
varco confini di labbra
e ciglia socchiuse.


Posso vedere, adesso,
e camminare al buio
su sdruccioli tetti
toccati da timida luna.



Share |


Poesia scritta il 23/10/2014 - 06:49
Da Anna Celi
Letta n.545 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Grazie Aedo. Sono felice di averti emozionato. Un commento davvero splendido. Un abbraccio. Anna

Anna Celi 26/10/2014 - 08:11

--------------------------------------

Versi veramente suggestivi e musicali. La chiusa poi č splendida. Brava!

Aedo I. 25/10/2014 - 11:36

--------------------------------------

Ugo, Romualdo, Mario, Giancarlo, Chiara...vi ringrazio tanto per l'attenta e sensibile lettura che mi avete dedicato. Un caro saluto. Anna

Anna Celi 24/10/2014 - 13:59

--------------------------------------

Malinconica, intima ed elegante. Brava,

Chiara B. 24/10/2014 - 10:47

--------------------------------------

un dipinto della tua anima,
delicato, ispira tanta dolcezza,
piaciuto molto, bravissima
Giancarlo Gravili

giancarlo gravili 24/10/2014 - 08:26

--------------------------------------

Un quadro
dai colori ben amalgamati
che ne fanno un'opera d'arte.
Molto bella.

Mario Bruno Ciancia 23/10/2014 - 22:03

--------------------------------------

Poesia velata da quella malinconia che ti aggroviglia.
Saluti
Romualdo

Romualdo Guida 23/10/2014 - 17:28

--------------------------------------

Una breve poesia che invita a quel mutismo che si fa armonia, che tra mitezza e malinconia si fa dipinto.

Ugo Mastrogiovanni 23/10/2014 - 11:40

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?