Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
NIPOTI...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Mi hai detto... ( Po...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...
Riflesso d\'Argento...
In Questo Confuso An...
Il MIO NOME È LiBERT...
Canzone per un'amica...
Tutti siamo stati ba...
La stagione dell'amo...
Canto del vento sull...
Mio Padre...
Senza tempo...
Il silenzio della ne...
Un altro whiskey...
NE UCCIDE PIU LA LIN...
La montagna...
SERA D'OTTOBRE...
Roma...
Il nonno...
Can'e gatto...
Tutto passa...
Game over...
Scrittura come cura...
DOLCI CAREZZE...
Occhi...
LEGGEREZZA...
TRA LUCE // E // OS...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Lu giurnu ti li muerti

Non èti feshta, ma è comu 'n omaggiu
ca 'ntra 'shtu giurnu tutti nu' facimu
a cuiddi ca no' cchiù cu nui tinimu
ti quannu s'hannu fattu cuddu viaggiu


senza ritornu e cu tantu disaggiu
pi nnu' ca mu' cchiù ssuli ni sintimu.
Osci li fiuri a tutti nci mittimu,
ccussì ni dannu 'n'ogna ti curaggiu.


Lu doi nuvembri, giurnu ti li muerti,
nu' sciamu tutti 'ntra lu Campusantu
pi ddì' recamaterni e lli prichieri.


Po' doppu ni sintimu cchiù liggieri,
percé la morti n'è 'nzignatu tantu
e ti la vita mu' simu cchiù ccerti.


Traduzione:
Il giorno dei morti


Non è festa, ma è come un omaggio
che in questo giorno tutti noi facciamo
a quelli che non più con noi teniamo
da quando hanno fatto quel viaggio


senza ritorno e con tanto disagio
per noi che or più soli ci sentiamo.
Oggi i fiori a tutti mettiamo,
così ci danno un po' di coraggio.


Il due novembre, giorno dei morti,
noi andiamo tutti dentro il Camposanto
per dir requiem aeternam e le preghiere.


Poi dopo ci sentiamo più leggeri,
perché la morte ci ha insegnato tanto
e della vita ora siamo più certi.


Sonetto classico in vernacolo sanvitese con relativa traduzione. Schema rimico: ABBA/ABBA,
CDE/EDC.



Share |


Poesia scritta il 01/11/2014 - 20:20
Da Giuseppe Vita
Letta n.818 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Bella anche questa tua;
come sempre ti ho letto con piacere .
Un saluto amichevole Giuseppe.

Mario Bruno Ciancia 04/11/2014 - 16:57

--------------------------------------

Molto vero questo tuo tributo
ai cari defunti,
altrettanto vera la considerazione
che la riflessione su di essi
in certo qual modo dona pace all'animo nostro!
Salutame lu salento terra noscia!
Giancarlo Gravili

giancarlo gravili 02/11/2014 - 19:18

--------------------------------------

Visitare i nostri cari estinti... per lodarli ancor di più... e liberarci anche di alcune colpe a volte... Adorabile sonetto Giuseppe

Rocco Michele LETTINI 02/11/2014 - 14:22

--------------------------------------

Bella ed intensa come tutte le tue opere Giuseppe.
Davvero apprezzata, bravo!!
Serena giornata a te, un caro saluto,
Marina

Marina Assanti 02/11/2014 - 12:37

--------------------------------------

Come sempre molto bravo.
Ci vorrebbe più umiltà in vita e più serietà di chi in vita lo è ancora.
Ricordare e pensare.
" 'A livella " Totò docet.
Romualdo

Romualdo Guida 02/11/2014 - 10:02

--------------------------------------

È una consuetudine, Vera, quella di andare nei cimiteri specie il giorno dei morti, ma l'amore per i nostri cari defunti e l'amore di Dio è ovunque. La mia poesia si rispecchia più nel valore della morte che per noi è certezza che genera vita. Grazie per la tua mirata osservazione che non è da tutti. Un saluto!

Giuseppe Vita 02/11/2014 - 09:19

--------------------------------------

Mi sono unita a TE, Giuseppe, e agli altri Amici nostri, nel ricordare con amore i nostri Cari, ma, confesso, non amo i cimiteri: qui, per me, ci sono solo nobili strumenti di lavoro ed evoluzione nostra che l'anima hanno servito per tutta la vita. Ora un tutt'uno sono diventati con chi hanno servito, insieme -anime e corpo- e nella loro Patria definitiva si sono trasferiti INSIEME. Lì e solo lì pensare voglio i nostri Cari che LI' ci attendono, non nei cimiteri. Luoghi utili davvero solo per ricordare che ciò cui tanto attaccati, freneticamente, siamo spesso, tutta la vita...nulla sono se non strumenti al servizio delle anime nostre. Degni dell'anima devono essere per tutta la vita. Questo i nostri Cari credo ci dicano oggi. GRAZIE. Vera

Vera Lezzi 02/11/2014 - 09:09

--------------------------------------

Poesia bella e sentita,dedicata ai nostri cari defunti.
Bravo Giuseppe, come sempre!

Paola Collura 02/11/2014 - 08:42

--------------------------------------

SEMPRE BRAVOOOO...

Lory C. 02/11/2014 - 00:09

--------------------------------------

In effetti dovrebbe essere questo il sentire per il giorno dei morti. Personalmente, ci credo e ritengo che la morte sia l'unico momento di verità della nostra realtà.
Buona serata Giuseppe!

Salvatore Linguanti 01/11/2014 - 22:24

--------------------------------------

Una poesia speciale per un giorno speciale...che tanto unisce tutti NOI. GRAZIE, Giuseppe. Vera

Vera Lezzi 01/11/2014 - 22:10

--------------------------------------

Un tributo eccellente ai nostri cari defunti,complimenti Giuseppe

genoveffa 2 frau 01/11/2014 - 22:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?