Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Quei due che non era...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
Oltre...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...
Lupo sdentato...
Ascolta se vuoi....
Ogni fiume segue il ...
Passerà la festa...
Cappuccetto Rosso e ...
La bocca di un crate...
Un angelo senza nome...
Un altro giorno...
Tu vai, io sono qui...
Solamente felicità...
In Do maggiore...
AD ALDO MINIUSSI, CA...
Tornando a casa...
Solitudine...
UN LUPO NON TRO...
e dimenticare...
Imparare dalla sempl...
Ah, l'amour......
O il babbo...?...
L' Ancora Di Salvezz...
La retta via...
L'oscuro contadino (...
Sangue e Jack Daniel...
Calessi...
La pulizia...
Mareggiata...
Tu vali...
Che te credi...
FALLIMENTO...
Il mondo......
MARY E IL LUPO...
Datemi un verso...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ferita aperta

Ferita aperta, ti sento, sei lì a ricordarmi il dolore
A dirmi che ancora non sono salvo del tutto
Finestra aperta sul tempo in cui vivere era un lutto
A cercare di oscurarmi perfino l'amore
Ferita aperta, sei viva e non ti rimargini ancora
Ti combatto da tempo immemore ma sai come farti sentire
Pungiglioni che colpiscono a sorpresa, la mattina o all'imbrunire
Ma stai pur certa che per me non è ancora giunta l'ora
Verrà il giorno che ti lascerò da parte come un vecchio straccio della polvere
Ti calpesterò camminando per le vie della mia felicità
Non sarai più che un tiepido ricordo esiliato lontano da qua
E il mio destino tanto atteso io potrò finalmente compiere


Share |


Poesia scritta il 04/11/2014 - 14:43
Da Gilles Garufi
Letta n.398 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Ci sono ferite profonde che non si rimargineranno mai, o che hanno bisogno di molto più tempo per cicatrizzarsi...ma come dici tu negli ultimi versi, pian piano il dolore passerà, donandoti nuovamente voglia di vivere, sorridere e amare! Buona giornata,

Chiara B. 07/11/2014 - 10:34

--------------------------------------

Le ferite sia del corpo che dell'anima pian piano si rimarginano e potrai nuovamente gioire e inneggiare alla vita,questo ti auguro,intensa e sofferta,complimenti per l'opera

genoveffa 2 frau 04/11/2014 - 18:29

--------------------------------------

Gestire una ferita ancora aperta...Un dolore tremendo...Che si acuisce proprio quando la si deve "chiudere": ogni punto di sutura, uno spasimo aggiunto. TANTO si dovrà attendere perché tutto si stemperi pian piano...
Sempre rimarrà una cicatrice. In compagnia di tutte le altre prodotte dalla vita. Da utilizzare al meglio, a furia di SAGGEZZA, FEDE e AMORE. A cominciare da quello -sacrosanto!- per sé stessi.
BUONA SERATA, Gilles! Vera

Vera Lezzi 04/11/2014 - 17:58

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?