Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Viaggio dentro me st...
Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ferita aperta

Ferita aperta, ti sento, sei lì a ricordarmi il dolore
A dirmi che ancora non sono salvo del tutto
Finestra aperta sul tempo in cui vivere era un lutto
A cercare di oscurarmi perfino l'amore
Ferita aperta, sei viva e non ti rimargini ancora
Ti combatto da tempo immemore ma sai come farti sentire
Pungiglioni che colpiscono a sorpresa, la mattina o all'imbrunire
Ma stai pur certa che per me non è ancora giunta l'ora
Verrà il giorno che ti lascerò da parte come un vecchio straccio della polvere
Ti calpesterò camminando per le vie della mia felicità
Non sarai più che un tiepido ricordo esiliato lontano da qua
E il mio destino tanto atteso io potrò finalmente compiere


Share |


Poesia scritta il 04/11/2014 - 14:43
Da Gilles Garufi
Letta n.466 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Ci sono ferite profonde che non si rimargineranno mai, o che hanno bisogno di molto più tempo per cicatrizzarsi...ma come dici tu negli ultimi versi, pian piano il dolore passerà, donandoti nuovamente voglia di vivere, sorridere e amare! Buona giornata,

Chiara B. 07/11/2014 - 10:34

--------------------------------------

Le ferite sia del corpo che dell'anima pian piano si rimarginano e potrai nuovamente gioire e inneggiare alla vita,questo ti auguro,intensa e sofferta,complimenti per l'opera

genoveffa 2 frau 04/11/2014 - 18:29

--------------------------------------

Gestire una ferita ancora aperta...Un dolore tremendo...Che si acuisce proprio quando la si deve "chiudere": ogni punto di sutura, uno spasimo aggiunto. TANTO si dovrà attendere perché tutto si stemperi pian piano...
Sempre rimarrà una cicatrice. In compagnia di tutte le altre prodotte dalla vita. Da utilizzare al meglio, a furia di SAGGEZZA, FEDE e AMORE. A cominciare da quello -sacrosanto!- per sé stessi.
BUONA SERATA, Gilles! Vera

Vera Lezzi 04/11/2014 - 17:58

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?