Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Amata mia...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...
Sceriffo...
Le note del tempo...
Il caro estinto...
La felicità...
L'assente...
ALLA GUIDA DELLA VIT...
ossuta resilienza...
Eppur sorridi...
Ridere...
Orme future...
Deluso...
Nel fruscio della vi...
Occhi chiusi...
Le mie gambe...
Miraggio di una infa...
UN RESPIRO....
ODE...
ALLE PORTE DEL SOGNO...
Notti magiche !...
D'inverno...
VENICE...
L'ultima gara....
Amantes...
Così poco...
l'armonia...
Il fischio del vento...
Mi hai cambiata...
TELEGRAMMA POETICO...
Tu, pallida Luna...
questi occhi...
Dove abita Amore...
la Givacchi...che st...
Gocce di pianto...
OGGI...
La carità non la con...
La croce...
Anatomia di un bacio...
Orme...
Fare breccia in un m...
Società:...
Canto di un appassio...
Lembo di blu...
Che sapore ha il mal...
Questo amore è come ...
PRATO D’ATTESA...
Sensi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Homo faber fortunae suae.

Buio. Immensamente buio.
Freddo. Immensamente freddo.
In fondo alla strada un lampione.
La sua lanterna oscilla sospinta dal vento leggero, emanando una fioca luce.
Profumo. Profumo di pioggia.
Lei adora quell’odore.
Tic, tac. Tic, tac.
Silenzio. Interrotto.
Il tamburellare leggero delle gocce d’acqua che si posano per terra.
Tic, tac. Tic, tac.
Più intenso, più frequente.
Tic, tac. Tic, tac.
Ascolta.
Tic, tac. Tic, tac.
Non riesce a distogliere lo sguardo da lì. La testa appoggiata al battente della finestra, le gambe incrociate sul davanzale che sorregge il suo corpo. Una mano fra i capelli, l'altra serrata in un pugno.
Tic, tac. Tic, tac.
Osserva.
Cadono sui vetri, spaesate, fendendosi e scivolando giù, quelle piccole molecole, distrutte dall'urto.
Due strade, due alternative, due possibilità.
Tic, tac. Tic, tac.
Nessuno che cammina, nessuno che si agita.
E' sola, dentro e fuori.


Respiro irregolare, sguardo vacuo.
Qualcosa la opprime. Qualcosa la soffoca.
Ha bisogno di sfogarsi, probabilmente.
Di piangere, di parlare, di scrivere.
O solo di urlare.
Tic, tac. Tic, tac.
Non un solo rumore oltre quello della pioggia.
Tic, tac. Tic, tac.
I suoi pensieri si scontrano, creando confusione nella sua testa affollata.


Come si fa a prendere quella decisione che ti cambierà la vita? Come si può essere sicuri di non sbagliare? E se poi se ne pentisse? E se non fosse la strada giusta per lei? Da certe situazioni è difficile tornare indietro, in fin dei conti. Ed è proprio questo che la spaventa. La novità, l'ignoto, tutto ciò che non è progammabile. Sta per fare un salto nel buio. Ci può pensare a ripensare quanto vuole ma forse niente potrà spingerla a vagliare razionalmente le alternative. Forse ogni tanto dovrebbe buttarsi, affidarsi all'istinto. E godersi lo spettacolo, sperando che si concluda con un lieto fine.


Eppure, a pensarci, non sembra nulla di particolarmente difficile.
Deve solo prendere una decisione.
Solamente. Una. Decisione.


Se solo riuscisse a guardarsi dentro.
Se solo potesse dissipare tutto quel fumo nero che la rende cieca, che le impedisce di vedere. Lei, che non ha mai avuto dubbi, vede ora tutto confuso ed opaco.
E' caduta nel baratro e non sa come rialzarsi.
Si sente così impotente, così vuota.
Eppure è proprio lei ad avere la possibilità di scegliere.
Vorrebbe solo capire cosa vuole davvero.


Tic, tac. Tic, tac.
Non sopporta più nemmeno quel rumore, quel rumore che ora si fa sempre più cadenzato, sempre più irritante, sempre più forte.


Tic, tac. Tic, tac.
Anche nella sua testa.
Sembra il ticchettio delle lancette di un orologio che segnano inesorabili il trascorrere del tempo.
Il ticchettio di un dispositivo pronto ad esplodere.
Lei.


Tic, tac. Tic, tac.
Un urlo squarcia l'aria, fendendola.




Share |


Racconto scritto il 01/04/2015 - 01:20
Da Federica Petruzzellis
Letta n.463 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Ti ho inviato un messaggio.

Vera Lezzi 12/04/2015 - 23:13

--------------------------------------

Eh, Vera! Son tutte cose che faccio anche io ma a volte la paura di sbagliare è troppo grande o a volte non sono solo due le strade da poter percorrere. Bisognerebbe osare ma non è mai facile (almeno per me). Grazie mille per i consigli. Un bacione! :3

Federica Petruzzellis 12/04/2015 - 22:40

--------------------------------------

Ciao, Federica! Una serena notte, un sereno tic tac del tuo cuore.
Vera

Vera Lezzi 12/04/2015 - 01:57

--------------------------------------

Come si fa a prendere decisioni?...
1)Farsi prima una bella dormita, aiutandosi se occorre.
2)Scrivere su di un foglio di carta i <pro> e i <contro>. 3)Valutarli bene.
4)Calcolare cosa prevale. 5)Non pretendere sicurezze, non fanno parte della nostra Vita. 6)Godere intensamente del desiderio di fare cose buone, accettando anche di sbagliare...e lottare poi ancora.
Sempre e solo per Bene e Amore, e la Gioia superiore che comunque danno.
Affidarti a Dio se è per Te il vero Motore della tua Vita!

Vera Lezzi 12/04/2015 - 01:52

--------------------------------------

Grazie mille a tutti e tre! *_*

Federica Petruzzellis 02/04/2015 - 00:37

--------------------------------------

Molto ben descritto uno stato d'animo che ognuno può far suo. Brava! Ciao, ben arrivata e Buona Pasqua...

Gio Vigi 01/04/2015 - 17:39

--------------------------------------

Molto interessante, il mio voto è molto buono!

Maria Valentina Mancosu 01/04/2015 - 10:53

--------------------------------------

Ossessivamente ben descritta...In bilico tra prosa e poesia...Benvenuta Fede!

Auro Lezzi 01/04/2015 - 08:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?