Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Domani verrà...
Te stessa......
Resilenza...
Femme fatale...
FELINO...
Labbra Rosse...
AMICA POESIA...
Discriminazione e di...
Senza risposte...
Per mio padre...
Sotto pelle...
Non te l'ho detto e ...
Nello stagno...
A Sara......
Sto al gioco...
Gabbiani....
come si chiama l'e...
PRINCIPE E PRINCIP...
UN FIORE NELLA NEVE...
Vittoria...
Quasi......
Il nostro amore...
Nostalgia...
Mai cosí tanto ti ho...
INNAMORARSI E NON MO...
Quando...
Sarà così, un giorno...
ALLORA...
ADOLESCENZA...
ER PENNACCHIO DER ...
GIADA- Prima Parte....
Di lui...
Fiammina...
Gossip...
L'orizzonte...
Stelle sbronze...
Nel vento di una ros...
Non aspettar domani...
Insolita, affascinan...
BRICIOLE...
La modestia è... l'...
Volo di gabbiani...
La poesia abita…...
Il tuo divano rosso...
IL VELIERO AZZURRO...
Orizzonte...
Violento bruciare...
Copiosa pioggia...
lasciami andare...
Graffi...
CONCHIGLIA...
Mi girano sempre le....
Cercando il mare...
A Farla Ammattire...
Tra le nuvole un pen...
ADORANDO IL PECC...
A2...
AL DI LÀ DEI TUOI OC...
altrove...
Insidiosa polvere...
Gino, quando parla, ...
L'amore per le picco...
A volte...
Solitudine di città...
FUSIONE...
L' ira...
Amarmi...
Il matrimonio la fia...
NON BRUCIO LA SPERAN...
GRANDINE E PIOGGIA E...
Speranza...
SUDARIO DI SETTEMBRE...
Padre...
Tu sei...
Mentre guardo la Lun...
Clair...
Accomiato...
Finestra...
DANNATI E COMPLICI...
I miei silenzi...
Vuoto assoluto...
C'era una volta...
Riconoscersi in una ...
Dorati Veli...
Non c'ero...
Unione...
Non sono poeta né sc...
ORA COME MAI...
ANGOLO DI PARADISO...
Il circolo di ogni c...
Nebbia e poesia...
Verso sera...
Malsano...
Da quali stelle?...
venere...
Palcoscenico Diaboli...
Don Matteo 11...
Angeli....
Davanti a una porta ...
Pensando a lei... Se...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

opinioni

Viste le continue dispute e i toni di alcuni non proprio cordiali anzi direi poco rispettosi, voglio anch’io dire la mia
Finisco proprio oggi (ed è questo il motivo della mia assenza nell’ultimo periodo dal sito)
di valutare non poche poesie per un concorso regionale “carta bianca poesia”e vi posso assicurare che il compito non è dei più facili. Innanzi tutto è bene sapere che i giurati in un concorso esterno non conoscono i poeti mentre i poeti sono a conoscenza di chi li valuterà. Le valutazioni vengono fatte da ciascun giurato separatamente, dando una valutazione da 1 a 10. Suddette valutazioni vengono poi messe insieme e da qui si estrapolano le poesie che arrivano alla finale e quella vincitrice che avrà raggiunto nell’insieme il massimo del punteggio. Ora, vero che il giudizio della giuria è insindacabile, ma anche vero, che il giurato si impegna a fare il suo lavoro coscienziosamente senza in alcun modo farsi influenzare da chicchessia. Nel caso del Sito i giurati si trovano a fare i conti doppiamente con la propria coscienza perché messi nella condizione di conoscere a chi appartengono le poesie e in alcuni casi ad avere una relazione di amicizia con i poeti, ecco che qui dovrebbe scattare la traspareza e imparzialità di giudizio. Se un giurato sa che non può adempiere a questo o nel caso si rendesse conto che pur avendo agito coscienziosamente altri non lo hanno fatto per superficialità o qualsiasi altro motivo rendendo così vano il proprio operato,può dopo aver parlato con la redazione stessa decidere se il caso di accettare,rifiutare o a incarico svolto lasciare l’incarico. Semplice sarebbe che si rendessero noti i nomi dei giurati, cosicché chi non gradisce può pur mantenendo il piacere di pubblicare chiedere apertamente di essere esonerato. E finiamola di parlare di invidie e gelosie o di accusare altri di sentirsi arrivati, ricordiamoci piuttosto che le persone umili,vere e di chiari intenti non hanno certo bisogno di sbandierare questo loro pregio in continuazione per convincere gli altri, così come non hanno bisogno e non esaltano nessuno in modo esagerato e soprattutto, secondo il mio parere non hanno certo paura delle competizioni oneste pur riconoscendo che altri possano essere meglio o peggio di lui o lei. Sento anche parlare del sito oggi scrivo, come del mio sito, qualcuno farebbe bene a ricordare che detto sito è del signor Martini e vista la cortesia che ci fa lasciandoci ampia libertà nel pubblicare e per questo sobbarcandosi da solo le spese del server, forse meglio sarebbe alimentarlo con ciò per cui è nato e non per dispute che poco ci rendono grandi. Con questo sperando in una ritrovata armonia auguro a tutti una buona primavera.



Share |


Racconto scritto il 11/04/2015 - 14:31
Da Claretta Frau
Letta n.412 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Poetessa Vera, perdonami... tu da artista, sai bene che i poeti, hanno il dovere morale di non precludere a nessuna persona per quanto gravemente possa aver sbagliato (peraltro, altrove!) un poeta, deve perdonare... dimenticare il male che ritiene di aver ricevuto da chicchessia!
Questo, prima ancora di verseggiare... tu, sei forte, Vera... tu puoi, tu sai!

Maria Valentina Mancosu 12/04/2015 - 20:21

--------------------------------------

Volevo essere precisa, e invece ho...corretto ciò che era giusto! <Dà> lo vuole proprio l'accento. SCUSATE! Sto scrivendo troppo...Sono stanca.

Vera Lezzi 12/04/2015 - 20:11

--------------------------------------

Refuso: <da> non vuole accento.

Vera Lezzi 12/04/2015 - 20:03

--------------------------------------

Una piccola aggiunta: Sì, un Sito dev'essere aperto a tutti, ma non a chi nuoce, e volutamente, fosse anche bravissimo come scrittore.

Vera Lezzi 12/04/2015 - 19:59

--------------------------------------

Condivido tutto quanto dici, Claretta, tranne una cosa: non so Chi altro, io considero <mio> questo Sito, per quello che mi dà, perché mi affeziono a ciò che frequento. Sono GRATISSIMA alla Redazione, e in particolare ad Adriano Martini...solo da Lui vorrei un chiarimento che non arriva sul <motivo per cui considera degni di apprezzamento i voti, indipendentemente da tutte le difficoltà create dal loro uso negativo>: Le negatività FANNO PARTE di OGNI CONVIVENZA, le motivazioni di ciò che si offre devono far parte di quanto si offre...Affinché la generosità possa essere non solo apprezzata, ma gradita. ANCHE IO, però, NON NE POSSO PIU' DI DISCUSSIONI CHE SI PROTRAGGANO A VUOTO ALL'INFINITO!
Sempre con un Vera

Vera Lezzi 12/04/2015 - 19:52

--------------------------------------

Ho letto con interesse queste tue opinioni Claretta e concordo molto sul fatto che gli autori abbiano diritto a conoscere chi li giudicherà evitando così possibilità a qualcuno di liberarsi di sassolini fastidiosi. Spesso si ama il cane per il padrone e viceversa. Ringrazio il dott. Martini per la possibilità che offre a tutti noi ma occorrerebbe , da parte sua, un intervento affinché queste situazioni odiose vengano risolte. Sono stufo
di sentire sempre le stesse cose .A
me sembra un asilo infantile e questo allontanerà prima o poi molti di noi. Questo è quello che avverto. Un saluto e sempre buona poesia a tutti.

luciano rosario capaldo 12/04/2015 - 19:22

--------------------------------------

Ricordiamo che Oggiscrivo, NON è nostro!

Maria Valentina Mancosu 12/04/2015 - 18:12

--------------------------------------

Non mi dimentico poi... che certuni autori, fecero "il diavolo a quattro"... per cacciare Focus/Giacomo Colosio...
signori, un sito web dev'essere aperto a tutti, (e lui, fra l'altro è un bravissimo autore!) Sennò... sarebbe un ONTA!

Maria Valentina Mancosu 12/04/2015 - 18:10

--------------------------------------

Grazie, Maestra Claretta, per il tuo buonsenso!
Che toccasana,Gesù!

Hai ragione... siamo "schegge di sogno di quella meraviglia d'un Adriano" e in più, siamo poeti... NON si può guerreggiare!
Io, che sono un "carciofino apprendista", sono una semplice fan fruitrice di Oggiscrivo... però, mi conosco bene...son fra quelle persone che quando crescendo, giudicheranno qualcosa... quel giorno, NON lo faranno per simpatie personali!
Un bacione!

Maria Valentina Mancosu 12/04/2015 - 18:04

--------------------------------------

Come darti torto, Claretta? Ed infatti dico che hai ragionissima. Di questi siti inviterei a considerare prioritario l'aspetto ludico, di divertimento. Nessuno ci obbliga a scrivere né, tanto meno, a pubblicare: se lo facciamo deve essere solo per diletto, e dunque tutte le elucubrazioni seguenti devono lasciare il tempo che trovano.

Andrea Guidi 12/04/2015 - 17:46

--------------------------------------

Condivido completamente il tuo pensiero!
Ciao Elisa

elisa longhi 12/04/2015 - 09:42

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?