Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La luna e il mare...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Sensazioni...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...
Sorriso di velluto...
...vedi tesoro mio, ...
La madre di tutti...
AMORE AMORE... AMORE...
Tre Hayku per Sun La...
Il disegno di coppia...
Lei era vento!...
Par di vederti...
Intorno ai girasoli...
Aurelia...
In flessuosa danza...
Judo...
In quei giorni...
Notte d'estate...
Emozione pura...
Momenti...
A ricordo di un amic...
SILENZIO TOMBALE...
Piu del cielo Più d...
destino...
Il mio primo passo d...
C'è un limite...
Baldanza....
La bella rosa...
UNA NUOVA STORIA...
la domenica...
TU...
Tra vermiglio cammin...
PURA PASSIONE...
Il mago di Froc...
Rosa in russo...
Abissi...
DISASTRI 20\\ 04\...
Regalami un sorruso...
Chissà pirchì...
L'Arte ci permette,d...
Insalata...
memorie di sartoria...
L'alzabandiera...
Sulla strada di casa...
Idilliache visioni...
Nella polvere dei so...
Haiku 2...
Superlativo...
Tempesta...
COME LA LUNA...
Non è la verità che ...
Mestiere...
Dialogo.........
...nella notte...
Insieme ce la faremo...
Nulla accade per cas...
Volersi bene ma non...
Voglia di miele...
Armonie...
Amore a distanza...
ombre......
AMAMI IN OGNI STAGIO...
Diario di versi che ...
Sei la mia donna...
La via dell'attempat...
ASCOLTO...
Siamo...
Narcao...
Diario dell'anima......
Piove...
Una via in mezzo al ...
Umani...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Androgino - 10 Dicembre 2013

10 Dicembre 2013
Marmellata d'arance.


«Ti odio.» La ragazza volta la testa di lato e punta il mento verso l'alto, chiudendo gli occhi e sbuffando contrariata. Non sopporta quando Hayden fa il saccente. O meglio, non lo sopporta quando non solo si comporta da tale, ma le sue affermazioni si rivelano anche giuste. Sì, perché tra di loro c'è un'eterna gara a chi ne sa di più. Si confrontano su qualsiasi cosa: geografia, storia antica, letteratura, filosofia. Ognuno ha i propri punti di forza ed ovviamente anche i propri «talloni di Achille» e - guarda un po' tu il caso - quelli di uno sono gli opposti di quello dell'altro. Anche in questo si compensano.
«Tranquilla, io di più.» Sorride, il ragazzo, schiacciandole delicatamente le labbra sulla guancia rosea. «Sai, oggi stavo leggendo il manuale di inglese e mi sono imbattuto in una poesia di Worsworth.» Continua, tentando forse di distrarla e di portarla nel mezzo di una nuova discussione. «E be'?» Luna lo fissa aspettando una risposta per poi spallarsi sul petto di lui, seccata. «E quindi ho pensato a quanto io sia figo nel pronunciarlo!» Lei arcua un sopracciglio, lanciandogli uno degli sguardi più torvi che possa riuscire a fare. «Idiota.» In fondo se lo sarebbe dovuto aspettare. Non avrebbe cercato di migliorare il suo umore anzi, al contrario, avrebbe cercato di infastidirla ancora maggiormente. Non sa perché ma Hayden adora quando lei si infuria. Diventa più acida e, dal suo strano punto di vista, anche più sexy e buffa.
Una grassa risata echeggia nell'aria. «Non c'è niente di divertente.» Ribatte, stizzita, incrociando le braccia sul petto. «Musona.» Lui le strizza le guance, facendo così che le labbra si arcuino a cuoricino. Sospira, osservandola. Le sfiora il naso con il suo, fissando i suoi occhi azzurri. I loro respiri si incrociano, le loro labbra si toccano. Dapprima teneramente per poi essere sempre più spinti e passionali. La mano di lui le accarezza la nuca per poi arrivare al braccio. Le tira su un lembo di coperta cosicché non prenda troppo freddo. Ed eccoli, ora, gli uni nelle braccia dell'altro, accoccolati su una morbida poltroncina. Leggeri fiocchi di neve si posano sul terreno al di là della finestra. Lui le scosta una ciocca di capelli dal viso e ne accarezza i lineamenti. «Sei bellissima.»




Share |


Racconto scritto il 05/05/2015 - 12:31
Da Federica Petruzzellis
Letta n.348 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?