Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

LANGUIDAMENTE........
Libera nos a malo...
Il Gallo mattiniero...
EMANUELLE - sera (le...
L\\\'amore taciuto...
Le ali tarpate...
Il pescatore...
La Volpe Notturna....
SOLO TU PER SEMPRE...
Italia mia (C)...
Parole disorientate...
NERONE er bullo ...
Poeta...
CERCAMI SOTTO LA PEL...
Ora ricordo...
UNA VOLONTARIA...
Terra di Sicilia...
Non aver fretta di m...
La partita di pallon...
Ci sei!...
IL PRESENTE...
Foglia frale Ness...
La comparsa...
LENTEZZA...
La Scatola Laccata, ...
Come soltanto nei so...
ACINO ACERBO...
Il dolce vento dell\...
Un'altra dimensione...
Ti amo e soffro...
...ISTANTE DI PURA F...
CON TE NELL/INFINITO...
Tra vortici di stell...
Un metro di neve bia...
Quell'alone cupo e f...
Poco a poco...
ER LIMONE PAZZO...
Portatore di pietre...
afferra quella nuvol...
D'azzurro e sale...
Rimorso...
il gigante nano. ...
la rosa...
In certi momenti la ...
È bello vivere da il...
la luna dall'alto.....
Non voglio sognare p...
le cose semprici...
DESTINI INCROCIATI (...
E la Luna parló al ...
Ho visto una stella...
Mi piace tutto di te...
Il nulla...
La tua assenza mi ha...
Il Pavone vanitoso...
Maria grazie di esis...
amo la pioggia...
Al cimitero dei carr...
Settembre...
MAROTTA: Family Beac...
Spesso ogni piccola ...
UCCELLI di MALO AUGU...
IL MISTERO DELL\\'EM...
Notturno n.4...
NOI LA VITA...
Agrigento e la Festa...
Piccola cosa...
Il Nero...
Gioventù...
IL MIO AVATAR...
E tacque attorno a n...
FIORI D'ARANCIO...
A ME STESSO...
LA PENDOLA...
Di notte...
Vorrei essere......
Io...
Brezza...
Svegliati è tardi......
Qualcosa che non va...
19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...
Gli alberi intorno...
Specchio spiatore...
Illusione o realtà?...
Le mie parole sono l...
Quando arriverà il m...
La Pecora nera...
Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Ne ho baciate tante ...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Infatti mi manca.

È già passato un giorno da quando se ne è andata. Non potrò vederla fino a domani. Ma cosa può essere un semplice domani in confronto a diciassette lunghi anni?
Mi sembra quasi di sentire già la sua mancanza.
Mi mancano i suoi capelli riccioli. Mi mancano i suoi occhi che mi guardano impauriti e questo un po’ mi dispiace. Mi manca quella sua voglia di fare e la sua determinazione in tutto ciò che realizza.
Voglio continuare a guardarla mentre coltiva i fiori del giardino. Voglio continuare ad ammirare la dolcezza con la quale li tratta.
Oh se trattasse anche me così!
Non sono innamorato di lei. Lo so perfettamente ma è come se fosse quel qualcosa che mi manca.
Infatti mi manca.
È un gioco di parole assurdo!
Oh guarda cosa mi fai pensare!
Sto parlando al mio cuore al quale ho prestato le mie orecchie per udire il dolce suono delle sue parole. Le parole di quella ragazza che mi turba e mi tormenta.
È una melodia allegra sulla quale potete ballare un lento o un valzer se preferite!
Poi cambia e un tango sarebbe più che perfetto!
Potrei ammirare ancora quelle mani così delicate e quel corpo che non nego di desiderare con passione intensa!
Ma cosa penserebbe di me se la offendessi? Avrebbe ancora più paura e non è quello che voglio.
Un tempo facevo terrore anche a me stesso ma adesso … adesso non lo so più.
Vorrei tanto dirglielo ma a volte mi mancano le parole. Vorrei dirle di non temermi! Perché non voglio farle del male! NON VOGLIO DAVVERO!
Capita spesso che io mi prenda gioco di lei e la ferisca con dure espressioni ma fa parte del mio carattere e capisco che trovare qualcuno che mi accetti è difficile.
Lei non lo farà mai.
Oh quanto mi vergogno a far questi pensieri! Sono davvero un miserabile …
Quella labbra … le sue. Più uniche che rare. Quanto vorrei baciarle … farle mie ancora una volta! Senza indugio! Senza … senza … materialismo.
Vorrei provare Amore … anche solo per una volta.
Sentire quel tocco umido su di me come se non fosse dettato dalla costrizione … sto chiedendo troppo?
Ma che razza di uomo sono se pecco di tracotanza? Che razza di uomo sono se non ho il coraggio di ammettere a me stesso che cose come queste non sarò mai in grado provarle? Che razza di uomo sono se … affido a una ragazza di soli venti anni la mia tremenda solitudine?
Mi viene quasi da piangere ma ormai ho consumato tutte le lacrime che avevo … mi sembra di non aver mai fine. Mi sento come se per me non ci fosse una fine.
Se rimango qua che ne sarà della mia vita? Una vita tagliata a metà?
Che diamine mi succederà se la mia solitudine se ne andrà con lei?
Morirò.



Share |


Racconto scritto il 07/05/2015 - 12:20
Da FraAaron 759
Letta n.337 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?