Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Blood

buttami giù... buttami giù perché la terra mi accoglie come un dolce bambino.. un dolce bambino che piange lacrime rosse che sanno solo scorrere.. che sanno solo ricordare quanto un uomo sia fragile... fammi cadere... la terra penserà ad accettare quello che ho da dargli a differenza di tutti gli altri.. nessuno sa accontentarsi.. nessuno sa dire questo è abbastanza.. la terra non chiede.. la terra sa solo dare quello che chiedi.. lei non si tirerà mai indietro.. anche se la tratterai male.. anche se darai il tuo lurido corpo a lei.. lei lo abbraccerà.. lo terrà stretto a se... come una mamma che coccola il suo bambino... nessuno sa tenerti stretto come lei... anche se stai perdendo le tue lacrime scarlatte lei.. le asciugherà.. ti leccherà le ferite.. e infine le guarirà in silenzio... la terra non vuole ringraziamenti.. non vuole nulla in cambio.. lei ci sarà ci sarà sempre... anche quando tutto ti crolla addosso... lei è li... li pronta ad abbracciarti.. e farti sentire il suo calore... anche quando il tuo corpo è freddo, inerme, stanco.. Il suo calore... lo sentirai sempre.. anche se stai morendo.. e sarà proprio quel calore a darti la forza di aprire gli occhi di guardare in alto.. al cielo... che ti guarda fiero.. da lontano.. come un padre severo.. che sa solo rimproverarti... ma che vuole che tu lo raggiunga... che tu combatta per raggiungerlo... che tu ringhi... contro il mondo intero... contro la tua stessa madre terra... pur di riuscire a prendere quello che ti spetta, un pezzo di cielo... occupare il tuo posto fra le stelle... perché sulla terra sarai sempre solo un piccolo granello di cenere.. e un granello di cenere se pur accolto.. non sarà mai qualcuno... ma sogna, lui può sognare di diventare qualcosa di più grande... e forte.. e ci deve provare deve cadere, deve soffrire, deve ricordare... devono fare male quei ricordi... devono evitare di stare di nuovo in quel modo... devono aiutarci, aiutarci a raggiungere quel padre irraggiungibile... ma anche quando toccherai il cielo... dovrai continuare a combattere per mantenere quel posto... non preoccuparti se ti mancano le forze... alla fine ci sarà sempre quella dolce madre che ti prenderà a costo di fare male a se stessa pur di farti stare bene... non le importa... a lei non importa... lei vuole solo che tu stia in alto... da poterti guardare.. vivere una vita stupenda... quindi combatti, ti prego... voglio vederti in alto fra le stelle, fammi sognare... sarò sempre orgoglioso di te.... sempre... anche quando mi farai schifo.. per come ti sei comportata... anche quando mi ringhierai contro... perché so il motivo per cui lo stai facendo.... quando cadranno le lacrime scarlatte dalle tue ferite.. non preoccuparti ci sarò io li a leccarle.. a curarle.. a prendermene cura... ma dovrai lottare.. dovrai dimostrare di capire ogni sbaglio... vuoi restare un semplice granello di cenere o vuoi diventare una splendida stella?



Share |


Racconto scritto il 12/06/2015 - 12:44
Da Giuseppe Frontino
Letta n.359 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?