Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Viaggio dentro me st...
Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Blood

buttami giù... buttami giù perché la terra mi accoglie come un dolce bambino.. un dolce bambino che piange lacrime rosse che sanno solo scorrere.. che sanno solo ricordare quanto un uomo sia fragile... fammi cadere... la terra penserà ad accettare quello che ho da dargli a differenza di tutti gli altri.. nessuno sa accontentarsi.. nessuno sa dire questo è abbastanza.. la terra non chiede.. la terra sa solo dare quello che chiedi.. lei non si tirerà mai indietro.. anche se la tratterai male.. anche se darai il tuo lurido corpo a lei.. lei lo abbraccerà.. lo terrà stretto a se... come una mamma che coccola il suo bambino... nessuno sa tenerti stretto come lei... anche se stai perdendo le tue lacrime scarlatte lei.. le asciugherà.. ti leccherà le ferite.. e infine le guarirà in silenzio... la terra non vuole ringraziamenti.. non vuole nulla in cambio.. lei ci sarà ci sarà sempre... anche quando tutto ti crolla addosso... lei è li... li pronta ad abbracciarti.. e farti sentire il suo calore... anche quando il tuo corpo è freddo, inerme, stanco.. Il suo calore... lo sentirai sempre.. anche se stai morendo.. e sarà proprio quel calore a darti la forza di aprire gli occhi di guardare in alto.. al cielo... che ti guarda fiero.. da lontano.. come un padre severo.. che sa solo rimproverarti... ma che vuole che tu lo raggiunga... che tu combatta per raggiungerlo... che tu ringhi... contro il mondo intero... contro la tua stessa madre terra... pur di riuscire a prendere quello che ti spetta, un pezzo di cielo... occupare il tuo posto fra le stelle... perché sulla terra sarai sempre solo un piccolo granello di cenere.. e un granello di cenere se pur accolto.. non sarà mai qualcuno... ma sogna, lui può sognare di diventare qualcosa di più grande... e forte.. e ci deve provare deve cadere, deve soffrire, deve ricordare... devono fare male quei ricordi... devono evitare di stare di nuovo in quel modo... devono aiutarci, aiutarci a raggiungere quel padre irraggiungibile... ma anche quando toccherai il cielo... dovrai continuare a combattere per mantenere quel posto... non preoccuparti se ti mancano le forze... alla fine ci sarà sempre quella dolce madre che ti prenderà a costo di fare male a se stessa pur di farti stare bene... non le importa... a lei non importa... lei vuole solo che tu stia in alto... da poterti guardare.. vivere una vita stupenda... quindi combatti, ti prego... voglio vederti in alto fra le stelle, fammi sognare... sarò sempre orgoglioso di te.... sempre... anche quando mi farai schifo.. per come ti sei comportata... anche quando mi ringhierai contro... perché so il motivo per cui lo stai facendo.... quando cadranno le lacrime scarlatte dalle tue ferite.. non preoccuparti ci sarò io li a leccarle.. a curarle.. a prendermene cura... ma dovrai lottare.. dovrai dimostrare di capire ogni sbaglio... vuoi restare un semplice granello di cenere o vuoi diventare una splendida stella?



Share |


Racconto scritto il 12/06/2015 - 12:44
Da Giuseppe Frontino
Letta n.432 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?