Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

TRE giorni di YOGA

Tre giorni di Yoga.....un full-immersion nel benessere e nell'interiorità.


Si parte, il cuore a mille la voglia di dedicarci escusivamente a noi stesse.
La preparazione di questo week-end dura da circa un mese,
ad ogni incontro in palestra con l'insegnante di yoga si aggiungono nuove informazioni e per i dubbi che rimangono il computer resta un mezzo semplicemente fantastico e veloce per definire particolari .
Si decide di prendere una sola macchina, poi il compagno di Iris si offre di accompagnarci.
Ci troviamo a casa di Iris, Rose ci raggiunge tra 5 minuti , Viola invece mi passa a prendere quasi all'alba circa alle 7,30 .
Intanto Rose è arrivata...siamo pronti per l'avventura.


Siamo quattro amiche che si sono conosciute in palestra e abbiamo scoperto una passione in comune.... la disciplina dello yoga oltre a quella per la vita.


Sorridendo, ci scambiamo le motivazioni del viaggio e la voglia di arrivare si rispecchia nei nostri gesti.


La strada che porta alla "Casa" non è asfaltata e prosegue per circa 1 km.


Scendiamo dalla macchina, ci guardiamo intorno...le borse che ci siamo portate contengono abbigliamento comodo più qualche maglione caldo per le ore di relax da passare fuori, più il necessere per il bagno.
Ci hanno programmato anche due massaggi Ayurvedici... che forse è il motivo per il quale anche altre hanno aderito all'iniziativa, in tutte saremo in undici.


Con trepidazione apriamo la porta del centro
e i nostri occhi vagano curiosi in ogni dove per carpire segreti e novità del posto.
Ci riceve una signora, il suo nome è SAT capelli bianchi raccolti, un sorriso gentile la pronuncia è milanese ma la sua conoscenza di culture diverse e ricca di storie e religioni la fanno sembrare quasi una sacerdotessa.


Ci fà vedere la stanza che sarà per noi il nostro rifugio e scendendo le scale incontriamo NATTY la nostra insegnante di YOGA.


Ci abbracciamo, ci parla della programmazione e gli orari , intanto cominciamo con la pratica dei massaggi ed io sono la prima,
ops...non mi sono ancora presentata sono Lilly.

Intanto anche SARA è arrivata, lei è l'altra insegnante di yoga e si occupa dei seminari è ci aprirà la mente su alcune nozioni dell'Ayurveda e sull'alimentazione.


Man mano che la giornata avanza ci ritroviamo all'ora di pranzo .......questo nostro incontro era centrato sulla purificazione del corpo e della mente e per questo motivo,
sono partiti con un pasto di solo brodo di verdura con aggiunta di pepe e olio di girasole...la cosa buffa è che anche i liquidi vanno masticati per dare comando di masticazione al cervello perciò ingerimento del cibo... e quindi senso di sazietà e qui non ti dico le risate...che ci siamo fatte...
Le nostre vite sono centrate sempre su quantità
di cibo superiori alla nostra vera esigenza di nutrimento, perciò il primo pasto non era assolutamente un problema e noi eravamo ferme nella nostra convinzione di purificazione.


Lory e Greta sono arrivate poco dopo,e subito ha inizio il 1° seminario visto che il gruppo era diviso per 2 sezioni di ascolto.


Ci sarebbe tanto da dire sul digiuno, e questo sicuramente è descritto molto meglio da SARA che ha avuto diverse esperienze di vari tipi di alimentazione dalla crudista alla vegana dalla macrobiotica alla vegetariana.....e intanto le domande si susseguono ma quella che più mi ha colpito e stata....


che cosa è per voi il benessere?
e che cosa è la malattia?
due minuti di silenzio poi abbiamo cominciato a esporre le nostre idee e convinzioni....


ma come è strano, a volte, cose che pensiamo banali sono così importanti....


e ascoltare opinioni di ragazze con esperienze diverse dalle nostre ci arricchisce.
Una sensazione piacevole,
raccolte su un divano davanti ad un camino in questo salotto con una vetrata enorme davanti a noi e il calore delle mura costruite con metodo di Bio Architettura.


Arriva la sera e così anche l'ora di cena............un'altra ragazza che viene dalla svizzera ci raggiunge. Ci presentiamo si chiama Barbara ed è veramente carina, Bionda due occhi grandi e ci sediamo finalmente si mangia.
Siamo disposte su due tavole, esclusivamente di legno, ci raggiunge la cuoca che porta fuori un pentolone enorme......ognuna di noi scherza e dice quello che si aspetterebbe di vedere una volta tolto il coperchio, anche perchè dalla cucina si sentivano uscire aromi e profumi che riempivano la stanza .


Iris si alza, non ce la fà più...e prende il mestolo che ci hanno appoggiato vicino al pentolone , ci mettiamo in fila e ci si passa le ciotole con un altro passato di verdura più denso, una vellutata di zucca carota cipolla e sicuramente altro.
Ci si concentra sull'unico pasto che poi ci accompagnerà fino a domani, naturalmente dopo la pratica di Yoga nidra....rilassante pratica eseguita prima di dormire.


Si ripongono ordinatamente le tazze nella vaschetta preparata per raccogliere tutti i piatti
si salgono le scale che ci portano alla SALA dello YOGA.
La stanza è curata nei minimi particolari costruita con pavimento di legno e le vetrate che portano dentro tutta la luce della collina che le circonda ti dà la sensazione di essere proiettata all'esterno come se la natura e noi facessimo parte di un unico nucleo.


Il giorno successivo si ripete parte della pratica, e l'altro massaggio con OLII appositi fatto con la caduta di questo particolare olio sulla fronte lasciando scorrere dalla fronte a filo su tutta la testa e le mani capaci di Natty ti fanno assaporare una tranquillità forse mai raggiunta ,
lei continua a carezzare i capelli e le mani placano l'eccesso di energia e tossine che tratteniamo nel nostro corpo, come se fosse una parte importante e vitale della nostra Vita.


La cosa invece che lei ci ha insegnato di non trattenere, ma lasciare andare ciò che non ci serve.....e questo mi ha fatto riflettere................tanto...........


La Domenica mattina ci si incontra per l'ultima volta e il gruppo si scambia le ultime battute, lasviandoci andare a confidenze che in un altro contesto non ci saremmo scambiate.


La complicità nel vivere insieme, ricercando ognuna la propria individualità ci ha fatto scoprire parte del nostro lato nascosto che è riemerso trovando forza in un week-end dedicato solo a noi stesse.
Torniamo più forti, più consapevoli, più semplicemente NOI STESSE.


e questo è quello che ho imparato.


ALICE

Yoga
Una disciplina rispettosa…. dolce e allo stesso tempo energica,
trasparente e….. altrettanto intensa… piena di onde …… vibrazioni …….
“ La voce inizia ”..….un sottofondo di musica fa da contorno
…...le parole escono gentili, in modo soave ….. lentamente ..


il gruppo segue con lo sguardo l’insegnante


…..è LEI Natascia



Cuore , mente , corpo e spirito ……si fondono in un unico centro ENERGIA ….


La stanza prende vita…………il silenzio scandisce il respiro delle ragazze……
Gli occhi chiusi, i cuori battono……i corpi trasformano il respiro in movimenti
onde attraversano il corpo ,
armonia mista a fatica e concentrazione ci porta nelle ASANA


Posizioni, come in una danza sinuosa fatte di regole, respiro, concentrazione e presenza attiva del nostro IO interiore.


Ci raggiungono Vibrazioni differenti , ognuno di noi espande e raccoglie amore, energia, calore in modi diversi.

Ricerca del benessere anche minimo.

LUCE….richiamata col pensiero attraversa il corpo solleticando i ns. organi,
cullano forze benefiche- apportando piacere.


Una fiammella si accende ed ecco ……..
“Siamo noi”
ognuno con il suo IO ha ritrovato il centro…

la stanza si inonda di emozioni lasciando…piccole luci alimentate da amore profondo.




Share |


Racconto scritto il 26/10/2011 - 18:33
Da Alice clarence
Letta n.501 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?