Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
L'Airone sul filo...
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
A PROPOSITO DI BACI...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...
...vedi tesoro mio, ...
La madre di tutti...
AMORE AMORE... AMORE...
Tre Hayku per Sun La...
Il disegno di coppia...
Lei era vento!...
Par di vederti...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Roma Termini

Roma Termini


Quanto sei brutta Termini... quanto sei brutta Termini... da mattina a sera.


Se parto da Piazza dei Cinquecento e me incammino fino a piazza dea Repubblica... ce ne stanno de cose che nu vanno... basta guardarle con l’occhi... per non di... che se nu’ le vedi, le senti co’ l’orecchie.


De sindaci ne so cambiati... ma tu sei sempre rimasta... na’ sporchezza per nu di... na parola che fa rima co... schifezza... alla faccia del film... A Grande Bellezza.


E meno male che er cinema... ce difende ancora!


Se guardi... e bancarelle sui marciapiedi dee fermate... te rendi conto a che punto stamo... e nun ne che va avanti da un po’... ma è da anni... per non parla dell’auto in sosta non autorizzate... nei posti vietati e più impensati e se a tutto questo... ce metti e buche... gli arberi tagliati... coi tronchi morti fermi li da anni... che aspettano er ricambio...
che ve devo di?


Non parlamo poi dell’ondulamento dei vari marciapiedi...a colpa è sempre dei sampietrini o delle lastre e mai de chi... non li sistema o non l’aggiusta a regola d’arte... al momento giusto.


Vede tutto sto macello... per dirla alla Verdone... te fa esclama na’ domanda : ma è possibile che nu gle ne frega niente a nessuno?


Volemo parla poi dee... piante che girano intorno e a contorno de sta piazza fino ad arriva all’altra piazza? quale piazza? Quella della fontana delle Naiadi che apre su Via Nazionale e Via Veneto.


E’ vero c’è stanno piante e pini secolari ma che ormai nel vederli li da anni, stanno più dell’la , che de qua... nere dalla smog... secche o mezze seccate... che so’ state pure potate... ma che aspettano solo gli storni... forse per esse utili ancora a rende ancor più sporca... sta città.

N’artra riflessione è sulle bancarelle della cultura... su viale delle terme de Diocleziano... che andrebbero veramente aiutate, aggiornate e acculturate... in stile liberty come na’ vorta... dove c’era la vera Fiera del Libro...che era bella... sorvegliata dai pizzardoni... e attrezzata ... come un vero giardino ... de ristoro mentale, culturale e fisico... dove esistevano sul retro... i servizi igenici con docce e wc... chiamato Bagni Diurno del passeggero.
Oh... stamo a parla... de 50 anni fa !
Er pellegrino dove va oggi a pisc.. per nu di a cac..?


A conclusione de sta breve lamentela... vorrei ditte caro Commissario Straordinario ... che hai preso in mano... a sorte de sta Città, leggite ste du righe e... apri na finestra veramente su Roma, perché la stazione dell’arrivo der treno a Termini... deve da er bongiorno, a buonasera per non di, anche a bonanotte... al romano, all’italiano e specialmente ar visitatore... che arriva e vive sta città.


Se questo nu accadrà... er nome eterna... rischia de scompari e rischia di spari anche la bella canzone:
quanto sei bella Roma... quanto sei bella Roma...!


Fai bonificà a situazione... metti quelle belle piante che a primavera danno er segno... con quei fiori rosa pesco o similari ... che in varie città italiane, adornano e abbelliscono i viali... e magari... a quer cemento che freddo... freddo, sta sotto er grande papa
Giovanni Paolo II... fai abbelli coi fiori de stagione... visto che tra le rose del roseto comunale e le piante a vaso belle... er comune è pieno... e er sole qui a Roma non manca mai, ma stai a vede ... che giornate sta a fa... tra 15 giorni e Natale ?


Ultima cosa ... fai scompari dai marciapiedi delle fermate dell’autobus ... i vu cumpra italiani e non ... crea però ... pe sti venditori ... appositi spazi... così chi vu compra ... compra... ma chi... vo cammina... cammina ...
senza passa de qua o de la ... facenno a zig. e zag.


Amministratori e politici che amate Roma... fateve un giro a piedi e poi fateme sape... se nu ci ho ragione per aver segnalato sta situazione... che vuole essere costruttiva e non distruttiva... perché ogni mattina che ce passo pe anna a lavorà e ogni sera che ce ripasso pe torna a casa ...
me vi è in mente sta frase de canzone: quanto sei brutta Termini da mattina a sera, quanto sei brutta Termini da mattina a sera!!!


Spero che in quest’Anno Santo de misericordia ... arrivi er cambiamento... cosi che : quanto sei brutta Termini da mattina a sera... esca da sta situazione e se possa canta : Quanto sei bella Termini... ... ... ... ... ... ...




Share |


Racconto scritto il 09/12/2015 - 14:09
Da Luciano Patacchiola
Letta n.416 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


HOLA PATACCHIOLA continua a dire "Quanto sei bella Roma" La stazione non è l'unica ad essere in degrado. La città non ne ha colpa siamo noi romani che siamo fatti con l'accetta, lo sai a Roma si dice "chi se raccomanna è un boia". L'unica speranza è che qualche capoccia e polso bono con un bastone desse un pò de tortorate a chi è addetto ai lavori e li facesse fa...solo cosi si potrà cambià.Te lo dice un diavolo che non vive a Roma ma c'è nato e pasciuto..Bella riflessione bisogna farle sapere queste cose....anche se sono una goccia nel mare.Adios

Lucio Del Bono 10/12/2015 - 00:32

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?