Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Turi Lacca si marita. Prima parte...

Fu un sabato di un lontano maggio del 1983 che accadde ciò che vi sto per raccontare.
Ricordo che l'aria quasi estiva già di primo mattino era tersa e lambiva le ampie valli dell'Irminio con gli ultimi vapori notturni fumiganti.
L'odore dei limoni in fiore era forte, pungente, ma anche oserei dir; gentile nello stesso istante...
Tra i melograni di già alcune campanule color rosso vivo facevano il loro trionfale ingresso nella nuova stagione, mentre filari di formichine color ruggine processionavano sui tronchi ritorti e cavi dei verdi carrubi secolari.
Tutto insomma sembrava pronto per quel grande giorno...
Se non fosse stato per quella testardaggine del Turi, che sembrava aver l'intenzione di rovinare tutto come al solito.
Infatti lo stesso insisteva a tutti i costi nel voler adoperare come mezzo di trasporto nuziale, proprio la sua stramaledetta e scassata motoape...
Ma come!
Lo rimproverammo tutti noi amici e parenti al seguito...
Proprio oggi che è il tuo giorno più importante della tua vita, ti incaponisci come un mulo per avere come mezzo di cerimonia questo sfasciume?
Debbo dire però che nonostante tutto; riuscimmo a bardare la motoape come una regina...
Nastri rossi, pennacchi variopinti e corna di vacca spuntavano da ogni anfratto dell'esiguo mezzo, celandone quasi alla perfezione le condizioni disastrose dovute senz'altro alla corrosione degli elementi naturali e soprattutto alla incuria del Turi, che la utilizzava prevalentemente per caricarci le verdure della fiumara da vendere al mercato.
Mi fermo qua poiché il racconto è lunghetto e con un finale tutto da non perdere.
Tra qualche settimana pubblicherò la seconda parte.



Share |


Racconto scritto il 05/05/2016 - 18:31
Da Giovanni Santino Gurrieri
Letta n.399 volte.
Voto:
su 9 votanti


Commenti


Spassoso, esilarante, ben scritto, in una maniera, oltretutto, molto personale. Complimenti e 5 stelle.

Gianni Acampora 07/05/2016 - 06:55

--------------------------------------

Belloooooooooooooo...originale matrimonio, in moto Ape...ho visto su Google che è una specie di furgoncino con cassone aperto....hahahah...e la sposa com'era vestita...aspetto il seguito con impazienza...un saluto a 5 stelle e complimenti anche a Turi.

Angela Avella 06/05/2016 - 14:07

--------------------------------------

Ciao Maria sappi che l'attesa è anche edds preludio di un qualcosa di bello.
Ah ah ah.
Un saluto

Giovanni Santino Gurrieri 05/05/2016 - 22:30

--------------------------------------

Giovanni ma come ci lasci così ma dai! Mannaggia a te...simpatico il tuo racconto...immagino già la motoape conciata in festa....il nome del personaggio è tutto un programma Turi Lacca.. Va bene aspetterò con ansia il seguito sono curiosa di sapere cosa succede. Per adesso ti abbraccio. ciao caro.

Maria Cimino 05/05/2016 - 22:20

--------------------------------------

Salvo Turi lacca è solamente una bestia e non ha niente a che fare col concetto di essere senziente.
È un istintivo primordiale un dio Pan, un satiro etc etc.
Chi lo frequenta prima o poi si ritrova nei guai più disparati.
È un maleducato, rutta in continuazione, sputa e bestemmia per sport

Giovanni Santino Gurrieri 05/05/2016 - 21:41

--------------------------------------

Giovanni Santino,
questo Turi Lacca deve essere un personaggio simpatico, io avevo un tale Paul, del quale potrei raccontare un pò di roba. Starò in attesa del seguito con molta curiosità, spero che non sia di tre tempi. 5*

salvo bonafè 05/05/2016 - 21:12

--------------------------------------

Ragazzi state calmi devo fare un viaggio dall'altra parte del mondo e non posso scrivere.
Quando rientrero' finirò il racconto.
Siete imcorreggibi accidenti.
Adesso vi saluto carissimi.

Giovanni Santino Gurrieri 05/05/2016 - 20:32

--------------------------------------

Stai scherzando, vero Giovanni? Tra qualche settimana? Perchè non domani?
Ci toccherà attendere, anche se non ci si comporta così con gli amici!

Millina Spina 05/05/2016 - 20:09

--------------------------------------

Ciao Giovanni non amo le cose a puntate...ma per questo racconto farò un eccezione, visto che la prima parte è già un spasso...non vedo l'ora di leggere il seguito...questo Turi con la sua Ape è esilarante! Complimenti e 5* Ciao

margherita pisano 05/05/2016 - 20:00

--------------------------------------

BE GIOVANNI NON SI FA COSì PRENDO LA MIA APE E VENGO A SENTIR COME FINISCE STA STORIA MI HAI INCURIOSITO 5*

POETA DELL'AMIATA LUPO DELL'AM 05/05/2016 - 19:49

--------------------------------------

Ciao Francesco che piacere risentirti nei tuoi commenti.
Abbiate pazienza se ne parla la prossima settimana.
Ciao

Giovanni Santino Gurrieri 05/05/2016 - 19:39

--------------------------------------

Ciao Giovanni... così si fa! Ci hai introdotto amabilmente in un bel racconto, coinvolgente per immagini e contenuti. straordinaria descrizione ambientale, scenica, e dei personaggi.. non rimane che aspettare il seguito. Complimenti. Buona serata

Francesco Gentile 05/05/2016 - 19:37

--------------------------------------

Ciao Nadia e Loris siete molto bravi nei commenti che gradisco molto.
Purtroppo per una settimana non potrò scrivere se ne parlerà tra 7 giorni per la seconda parte.
Vi saluto amici cari.

Giovanni Santino Gurrieri 05/05/2016 - 19:24

--------------------------------------

Ciao Giovanni, mi lasci col fiato sospeso ma Turi Lacca val ben un'attesa. Almeno avete brevettato L'Ape Regina? Piaggio sicuramente avrebbe gradito. Ciao... aspetto.

Loris Marcato 05/05/2016 - 18:58

--------------------------------------

Ciao Giovanni bell'inizio per il tuo racconto non c'é che dire... bellissime descrizione della natura e nota finale dell'ape simpaticamente bardata...chissà cosa ci riservi per la prossima parte...sono molto curiosa ed aspetto incuriosita.Molto bravo ti meriti sicuramente le 5*
Un abbraccio
Nadia

Nadia Sonzini 05/05/2016 - 18:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?