Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
ED È SEMPRE LEI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
E la pioggia......
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
In cerca del caribù...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...
Lupo sdentato...
Ascolta se vuoi....
Ogni fiume segue il ...
Passerà la festa...
Cappuccetto Rosso e ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Tre mesi

Oggi è tre mesi che sono scappato. Non mi sento di usare altre parole. Non sono andato via perché volevo, o perché me l’ hanno chiesto. Sono andato via per scappare. Scappare da te, dalla solita vita, da una città ormai ingiallita. E mi guardo sofferente mentre leggo una lettera, che un caro amico mi ha inviato. Ero riuscito a passare giorni senza pensarti, senza immaginarti anche per un solo momento. Quando cambi città e persone stai bene, sei felice. Sono venuto qui nel mio paese, qui tutto è iniziato e qui ho ricevuto la notizia più triste della mia vita. Non mi riesce piangere, i miei occhi guardano sofferenti quelle parole che rimbombano nella mia testa. Parole fredde, sincere e violente. Mi guardo intorno, sono solo. In questo momento nessuno è con me in casa, negli strani progetti del destino la sofferenza è spesso un’ emozione da vivere in solitudine. Mi metto una sciarpa ed esco, è pieno inverno, ma non ho un giacchetto, solo una maglia a maniche corte. Cammino in cerca di amici, ma poi mi rendo conto che non sono nella mia città, il resto è una corsa alla stazione. Prendo il primo treno per tornare da te. Oggi è tre mesi che sono scappato, dopo aver scoperto che a seguito di un incidente sei andata in coma ho deciso di tornare, il mio gesto probabilmente è inutile, ma ho già perso tre mesi ora voglio solo rivederti.



Share |


Racconto scritto il 17/09/2012 - 18:23
Da francesco suppressa
Letta n.596 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Per fortuna non è una storia vera, ma un racconto frutto della mia fantasia.

francesco suppressa 19/09/2012 - 19:57

--------------------------------------

Non è mai troppo tardi per tornare, la tua vicinanza ora sarà meglio di tante medicine . toccante!

Claretta Frau 18/09/2012 - 14:26

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?