Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...
Gli alberi intorno...
Specchio spiatore...
Illusione o realtà?...
Le mie parole sono l...
Quando arriverà il m...
La Pecora nera...
Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Ne ho baciate tante ...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...
Sandrone...
EVOLUZIONE DELL\'AN...
Non li merito gli oc...
STRAGI...
NOARE O STAR NEGÀ...
l'attesa di guardart...
LA RAGIONE...
Estati su\' di uno s...
LA NOSTRA PROMESSA...
Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...
Ti ho lasciata indie...
Quieto e silenzioso...
Inutili verba...
Vivere...
Quel battito in più...
epoche...
Il punto...
L'odore della Notte...
La MIA STELLA...
Il nodo dell'anima...
La Colonia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ex novo

Quando ci si sveglia da un sonno ristoratore, il mondo sembra creato ex novo. La prima cosa che "sento" è il mio corpo, il suo calore rassicurante, la consistenza delle sue ossa. Poi la luce. Dalla luce emergono le cose, i mobili, le coperte, gli occhiali, l'ipad, i primi pensieri, le prime paure, il primo paradosso. Il senso di estraneità.



Il bilancio della mia vita, in negativo. I ricordi, le facce, i volti delle persone che conosco. Di molti, dubito che siano esistiti realmente. Sono solo passati nella mia vita, fotogrammi, immagini. Cosa c'è di reale in tutto questo? Arrivo a pensare di avere sedici anni e di stare al campeggio, mangiato dalle zanzare e affaticato dal sole cocente.



Ho cinquant'anni e il mondo si sta creando ex novo. I primi raggi di sole, la prima mosca che comincia a ronzare e a disturbare, la necessità di far pipì, i primi elementari bisogni. La testa che inizia le sue prime elucubrazioni, due più due fa quattro, il fallito golpe in Turchia, la voglia di mollare tutto e andare a vivere a Istanbul, ho avuto un infarto. La paura è già dentro, mi prende dolcemente per poi strozzarmi fino a farmi male. Tutta quella gente schiacciata da un camion assassino a Nizza, dalla vita alla morte in pochi secondi.



Devo godermi ogni attimo di questa mia avventura, e per farlo ho bisogno di me stesso, della collaborazione dei miei sensi, devo essere presente, presente a me stesso e a quel che mi circonda. Così inizio un nuovo giorno, raccogliendo le forze, raggruppando i miei muscoli, ho fame. Ho bisogno di sorridere, di vedere allo specchio un cinquantenne che sorride, perchè il mondo al risveglio sembra crearsi ex novo.




Share |


Racconto scritto il 18/07/2016 - 08:35
Da Vincent Corbo
Letta n.264 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Vincent, è così...hai ragione. Dovrei farti conoscere il mio amico Alessandro, il re degli ottimisti. Forse hai letto il racconto, ai tempi di PR...divertente ed istruttivo per chi sta in uno stato incerto tra realtà e immaginazione e soffre per le brutture della vita. Su PR non lo trovi più, o lo pubblico qui o te lo mando. Buon ex novo...

Spartaco Messina 18/07/2016 - 14:59

--------------------------------------

BELLA RIFLESSIONE SPERANDO TU ABBIA RAGIONE

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 18/07/2016 - 12:33

--------------------------------------

belle riflessioni

Sildom Minunni 18/07/2016 - 12:13

--------------------------------------

Belle riflessioni, un risveglio veritiero. Penso anch'io che ogni giorno il mondo si crei ex novo e questo mi rende felice e speranzosa - Io ogni mattina mi sento felice ed inizio la giornata con l'entusiasmo che sento dentro di me, nonostante le circostanze negative che ci sono state e ci saranno, perché io SONO VIVA e ringrazio di ciò ogni giorno.
Un abbraccio
Nadia
5*

Nadia Sonzini 18/07/2016 - 11:40

--------------------------------------

E tu hai 50 anni, e io che ho superato i 60 cosa dirò? Niente, o quello che dici tu. A volte mi ritrovo a guardare il mondo un po' sbalordito, forse la meraviglia dei vecchi che non si sognavano neppure di veder certe cose, pensando di averne viste tante e di crude assai. Un saluto

Luciano B. 18/07/2016 - 11:28

--------------------------------------

Riflessioni eccelse d'autore affermato... Lieta settimana.
*****

Rocco Michele LETTINI 18/07/2016 - 10:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?