Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
S.Francesco....
E' Tempo...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Venire al mondo

Venire al mondo è una cosa meravigliosa, un evento che ha del miracoloso. Un piccolo esserino che, dal nulla, emerge in superficie, in questo mondo controverso e rumoroso, dove l'irrazionalità domina sulla ragione. Chi è quell'alieno che guarda le cose con espressione incuriosita e spaventata? Da dove arriva? E cosa porta dentro di sè? Quale bagaglio? Pensate a Gandhi venire al mondo con la sua espressione incuriosita, già da allora il suo volto esprimeva pace e tolleranza. Da quale luogo arrivò Gandhi? Dal nulla, ovviamente...un nulla pacifico.


Ogni esserino che arriva in questa realtà, porta delle modificazioni più o meno marcate: pensate a Gaudì, senza di lui Barcellona non sarebbe la stessa, oppure a Mastroianni. Cosa sarebbe il cinema senza Mastroianni? Certamente un cinema più povero, ne converrete. San Pio da Pietrelcina, le grandi masse hanno riscoperto, grazie al santo, un nuovo sentire che è anche antico. La fede rinnovata, che va oltre le barriere della vita: San Pio è uno di noi, un amico, un confidente, un padre da poter toccare con mano.


Noi abbiamo il potere di rendere questo mondo migliore o peggiore, ricordo la scuola ai tempi delle medie, era un incubo. I compagni rissosi e maleducati, la cattiveria era tangibile. Poi al liceo, di colpo, era cambiato tutto. Tra di noi c'era armonia, rispetto, educazione, con i prof il rapporto era idilliaco. La guerra è ovunque, dove esiste l'intolleranza, il tradimento, la mancanza di fiducia. Le bombe sono solo il risultato di quel che cova nelle famiglie, nella società.


Venire al mondo significa anche illuminare se stessi, cercare nel profondo una luce che ci guidi nelle decisioni, trovare il coraggio d'intraprendere un cammino. Trovare la logica della pace e dell'amicizia, perchè dall'odio e dalla guerra non può nascere nulla che non sia la fine della cultura.
Fatelo, trovate in voi stessi quel piccolo, infinitesimo chicco di consapevolezza, che dall'abisso e dalla disperazione possa farci rinascere più forti, veramente vivi con la creatività nei gesti.




Share |


Racconto scritto il 21/09/2016 - 08:23
Da Vincent Corbo
Letta n.227 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Non so se Stalin si meriti una elle in più, o anche di più, ma certo è Stalin. Nuovo saluto

Luciano B. 21/09/2016 - 14:17

--------------------------------------

Come al solito le tue riflessioni sono feconde, e questo lo è come le atre, tuttavia, sempre con rispetto, io cerco il pelo nell'uovo, come si suol dire, e, appunto, debbo dire, che venire al mondo resta una cosa meravigliosa non soltanto se nasce Gandhi o Mastroiani, ma pure Stallin o Hitler, giacchè non conosciamo il divvenire dei nascituri, che diventeranno chi sono nel proseguo della loro vita. Un saluto

Luciano B. 21/09/2016 - 14:11

--------------------------------------

Ciao Vincent, condivido in pieno il tuo pensiero e se questa fosse una petizione indirizzata all'umanità apporrei la mia firma in calce insieme a tutti quelli che credono che solo dall'educazione e dal rispetto reciproco possa nascere un mondo migliore.

Seby Flavio Gulisano 21/09/2016 - 11:24

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?