Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
Sindrome di Stendhal...
Beatrice...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

SERATA AL CINEMA

Giovedì sera alle 22, sono stata al cinema a vedere ”Pets”.
Mi ero messa d’accordo con un ragazzo che frequento ,di vederlo assieme, proprio perché ci piacciono tanto gli animali.
Siamo arrivati quindici minuti prima dello spettacolo e dopo aver preso i biglietti, siamo entrati verso l’ingresso cercando la sala numero due dove veniva proiettato il film.
Il tempo di ambientarci, forse più per me, perché era anni che non andavo in quel cinema, già che eravamo in anticipo con il tempo e dopo aver bevuto mezzo litro d’acqua prima di uscire, ho cercato un bagno e l’ho trovato.
Non volevo magari per necessità muovermi appena iniziato il film .
Avrei fatto lo slalom tra le persone infastidendole, magari inciampando e cadendo addosso a qualcuno di sproposito.
Si sa che il cinema è buio e ci sono delle piccole lucette blu alle scale.
Ma non si vede proprio nulla!
Tornando alla mia necessità , ho lasciato di fronte al corridoio, al mio corteggiatore il giubbotto e la borsa.
Sarebbe stato ingombrante entrare così !
Anche se mi chiamo Mary, non sono di certo Mary Poppins, magari lo fossi!
Vado tranquilla verso la toilette quindi, guardo l’insegna donna e entro decisa.
Faccio la pipì con calma, ammirando le piastrelle pulite e impeccabili pensando chissà che prodotti usano!
Nemmeno tutti i prodotti nei vari volantini, lo renderebbero così !
Dopo essermi tirata su le braghe, vado verso il lavandino per lavarmi le mani e inizio a fissare il rubinetto.
Chissà come funziona dico, magari ha una levetta sotto da spingere con il piede per aprire l’acqua.
Fisso per terra e non c'è nulla, cosi mi decido a mettere le mani sotto il rubinetto e uno schizzo d’acqua mi arriva fino metà braccia!
Cerco dei fazzolettini o un po’ di carta per asciugarmi e non la trovo.
Rido tra me, pensando perfetto!
Con una risata mi ricompongo e esco dai servizi e non trovo più il mio accompagnatore con la mia borsa e giubbotto.
Penso a prendere il cellulare e a chiamarlo ma il cellulare è dentro la borsa.
Così vado verso il tizio che vende popcorn pensando di trovarlo e non lo vedo!
Vedo però altri ragazzi che mi sorridono e io lancio un sorriso smagliante, non voglio farmi vedere nel panico o goffa!.
Dopo aver fatto tre volte il giro del corridoio guardando in ogni angolo, eccolo li che lo vedo spensierato che guarda una macchinetta con in premio dei peluche.
Mi avvicino calma, e poi gli dico:<<E’ mezzora che ti cerco come una trottola, prossima volta, vado in bagno con la borsa in mezzo alle gambe!>>
Lo abbraccio, e entro nella sala.
Il film sta per iniziare e io sono stra felice!
Anche delle piccole gaffe possono rendere divertente una normale serata al cinema!



Share |


Racconto scritto il 10/10/2016 - 13:40
Da Mary L
Letta n.298 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Grazie Anna si proprio una candid

Mary L 10/10/2016 - 22:33

--------------------------------------

Grazie Maria dolcezza eh si un po birbante lo sono un abbraccio grande grazie dolce cioccolatina mi fa piacere ti ho messo allegria un abbraccio con affetto

Mary L 10/10/2016 - 22:31

--------------------------------------

Ahhhhhh!!!!! Divertente, poteva essere stata una candid-camera!5*

ANNA BAGLIONI 10/10/2016 - 22:25

--------------------------------------

Ciao tesoro mio...un'avventura la tua serata al cinema ahahahaha meno male che andata cosi...pensa se...sei fantastica per simpatia e ilarità e mi hai messo di buonumore ahahahha Brava Un abbraccio grande

margherita pisano 10/10/2016 - 22:12

--------------------------------------

Peperina bella certo che tu sei tremenda
ah..ha..ha... pensa se ti fossi persa qualcos'altro..mannaggia a te. Che birbante che sei.


Un bacio grande accompagnato da un forte abbraccio


Maria Cimino 10/10/2016 - 21:20

--------------------------------------

Quello era peggio carissima sweeti

Mary L 10/10/2016 - 20:26

--------------------------------------

Ah ah Mary sei proprio na buontempona Meno male.
Che non hai perso le braghe!!!!

Sabry L. 10/10/2016 - 20:22

--------------------------------------

Grazie Andrea grazie lupo lusingata grazie francesco

Mary L 10/10/2016 - 17:28

--------------------------------------

Bel racconto, simpatico e divertente... esilarante

Francesco Gentile 10/10/2016 - 17:20

--------------------------------------

sei di una simpatia unica bel racconto divertente 5*

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 10/10/2016 - 16:49

--------------------------------------

simpatico racconto,saluti

andrea sergi 10/10/2016 - 16:32

--------------------------------------

grazie rocco immancabile nei commenti ti abbraccio

Mary L 10/10/2016 - 15:24

--------------------------------------

Grazie antonio una volta era tutto più natural..

Mary L 10/10/2016 - 15:23

--------------------------------------

Sempre piacevole scorrere un tuo riflessivo costrutto.
Lieto meriggio, Mary.
*****

Rocco Michele LETTINI 10/10/2016 - 15:11

--------------------------------------

racconto molto divertente.Ah il progresso che bello quando c'erano le toilette di frasca e si usavalo le foglie al posto della carta.Brava Mary bellissimo.

antonio girardi 10/10/2016 - 14:41

--------------------------------------

Grazie loris non l'abbiamo vinto e allora ci siamo accomodati a guardare la pubblicità dei prossimi film

Mary L 10/10/2016 - 14:27

--------------------------------------

Va beh, anche questa è Mary.
Simpaticissima e... con le braghe!
Ma poi, il peluche...?
Ciao Mary.

Loris Marcato 10/10/2016 - 14:23

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?